L’intervista a Diana fu ottenuta con l’inganno? Il fratello di Lady D: “Il giornalista fu disonesto”

lady diana intervista estratti conto falsiStanno emergendo dettagli scioccanti che riguardano l’esplosiva intervista rilasciata dalla principessa Diana. 

Nella famosissima intervista a Martin Bashir, Diana ha parlato della relazione del principe Carlo con la sua futura moglie Camilla Parker-Bowles, pronunciando l’ormai famigerata battuta: “Eravamo in tre in questo matrimonio, quindi era un pò affollato”.

La principessa ha anche ammesso una relazione con James Hewitt e ha parlato delle sue lotte con bulimia, autolesionismo e depressione.

Alcune settimane dopo la regina scrisse a Carlo e Diana ordinando loro di finalizzare il loro divorzio, che probabilmente non sarebbe mai avvenuto senza quell’intervista. E chissà forse Diana non avrebbe mai avuto una relazione con Dodi Al-Fayed, che morì con la principessa in un incidente a Parigi nel 1997.

Diana fu convinta a rilasciare l’intervista con l’inganno

Il designer Matt Wiessler, ora 58enne, all’epoca era un freelance della BBC. E’ proprio lui ad ammettere al Mirror di aver ottenuto 250 sterline per redigere estratti conto falsi per Bashir, che li avrebbe poi usati per ottenere quelle dichiarazioni.

Per farla breve, Diana non rilasciò spontaneamente quell’intervista, ma sarebbe stata ingannata. Ne è convinto suo fratello, il conte Charles Spencer, che ha scritto al direttore dell’emittente accusando Bashir di “disonestà”: il giornalista, infatti, presentò proprio al conte degli estratti conto che certificavano il pagamento a due dipendenti di palazzo in cambio di informazioni riservate su Lady Diana.

Estratti conto che convinsero il conte Spencer a presentare la sorella a Bashir: un incontro che fece nascere l’idea dell’intervista. Tuttavia, gli estratti conto erano falsi: “Se non avessi visto quei documenti non avrei mai presentato mia sorella a Bashir”.

Leggi anche –> “Diana era ossessionata dalla morte”: il racconto degli ultimi giorni della Principessa nel documentario del maggiordomo

Leggi anche –> Una amica di Lady D: “Diana non amava Dodi”. E pianificava un cambio radicale di vita