Coronavirus, la ministra Azzolina: “Continuerò a battermi per tenere aperte le scuole”

Ministra Azzolina

Zone rosse, zone arancioni e zone gialle.

Lockdown nazionali e lockdown locali.

Coprifuoco e chiusura di attività più o meno essenziali.

Sono questi i temi di cui si parla in questo autunno 2020, contraddistinto dalla seconda ondata del coronavirus.

E tra i temi che hanno portato con sé maggior dibattito c’è stato quello dell’apertura / chiusura delle scuole.

Intervistata da Radio Anch’Io, la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina s’è così espressa quest’oggi:

“Continuerò a battermi per tenere aperte le scuole. Credo che, compatibilmente con la situazione epidemiologica, dobbiamo provare a tenerle aperte e anche laddove ci fossero ulteriori limitazioni, più si limitano le attività fuori la scuola più si abbassa il rischio dentro la scuola. Guai a pensare che la scuola non sia attività produttiva e a sacrificarla: è la principessa delle attività produttive, senza formazione non abbiamo futuro“.