Tunisia, la finta gravidanza di Aicha per sensibilizzare sul dramma delle ragazze madri

L’attrice tunisina Aicha Attia ha postato sul suo profilo Instagram una foto che la ritrae in dolce attesa. In realtà lei non è incinta, ma la foto ha il solo scopo di sensibilizzare sul tema delle ragazze madri nel suo Paese.

Sta facendo parlare lo scatto dell’attrice tunisina Aicha Attia, che su Instagram si è fatta immortalare con un maglione rosso alzato e con la rotondità della sua pancia. In realtà, la ragazza non aspetta nessun figlio, ma lo scatto ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul trattamento riservato in Tunisia alle ragazze madri, sempre più escluse e criminalizzate per avere figli fuori dal matrimonio.

La foto mostrata sul canale social è accompagnata da questo messaggio: “Dicono che è questo è figlio dell’haram (il peccato), una parola che non mi piace per nulla. Che colpa ha mia figlia? La chiamerò Maya. Io posso mantenere mia figlia, ma altre ragazze che non sono in grado di farlo cosa potrebbero fare? Uccidere un innocente? Buttarlo per strada?”.

La finta gravidanza di Aicha: “Volevo sollevare la questione sociale delle ragazze madri che partoriscono fuori dal matrimonio”

Aicha Attia ha spiegato alla tv egiziana ‘Youm Sabie’ il suo gesto: “Volevo sollevare la questione sociale delle ragazze madri che partoriscono fuori dal matrimonio. Sono donne che soffrono due volte: per l’inganno maschile e per l’emarginazione sociale e la criminalizzazione di alcune nazioni del mondo arabo e islamico”.

In Tunisia viene ancora considerato oltraggioso avere figli da non sposata. La storia che l’attrice ha mostrato, cioè quella di una ragazza incinta e abbandonata da un uomo, è accaduta davvero a una sua amica di nome Maya. Aicha ha voluto, così, dare una voce a lei e a tutte le ragazze madri ingiustamente discriminate.