Salvini sui rapporti con Forza Italia: “Mi interessa quello con gli italiani. Non si parla di Covid ma di aprire porti”

Berlusconi cede i suoi a Salvini

Il leader della Lega Matteo Salvini ha parlato quest’oggi ai microfoni di RTL 102.5

Ha parlato dei rapporti con gli altri membri dell’opposizione, del rapporto col governo e con quella che dovrebbe essere la linea politica da seguire da parte del centrodestra.

Partiamo dalle parole di Salvini sui rapporti con Forza Italia:

I miei rapporti con Forza Italia? A me interessano i rapporti con gli italiani. Quello di Mattarella è un appello alla collaborazione ma in Parlamento si parla di altro: non è normale che non si parli di Covid, di famiglia di aziende, ma di aprire i porti. Mattarella ci chiede di collaborare, ma leggo di legge elettorale, di aziende. C’è una certa ambiguità. Ma non voglio poi pensare a scambi di interessi politici e aziendali: Mediaset è una grande azienda con 3500 dipendenti, miliardi di euro di fatturato, va tutelata come tutte le aziende italiane, piccole e grandi, ma non ha bisogno di aiutini, e non voglio nemmeno lontanamente pensare che da questo punto di vista ci possano essere scambi di interessi e di favori, sono convinto che non sia così

Sull’appello di Mattarella (che all’Assemblea annuale dell’Anci aveva invitato le istituzioni a collaborare, sottolineando come “questo virus è ancora in parte sconosciuto, ma, tra gli altri aspetti, ci rendiamo conto che tende a dividerci”) Salvini ha aggiunto:

“L’appello di Mattarella è alla collaborazione, non all’inciucio o ai rimpasti. Mi sembra che in Pd, 5s, Renzi e a leggere anche qualche pezzo di Forza Italia si stia parlando di posti, non di cose da fare. Non è normale che il Parlamento si occupi per due settimane di decreti sicurezza che non è la priorità del Paese. Se date un colpo di telefono a Zingaretti e Renzi vi ringrazio”.

Quindi, sulle politiche da seguire e sulla possibilità di un nuovo rimpasto di governo:

“La gente chiede al centrodestra di collaborare, di proporre, di risolvere. Noi abbiamo presentato un mega taglio dell’Iva da 20 miliardi. E noi come centrodestra di questo vorremmo parlare. Leggo sui giornali invece che si parla di legge elettorale, di equilibri, di rimpasti, no“.