Imbarazzo per Rudy Giuliani, liquido scuro gli cola sul viso: per i parrucchieri non è tinta per capelli

mascara o correttore per basetteQuando, sudato e in affanno, hanno visto uno strano liquido scuro colargli sul viso percorrendo le guance fino al mento, in tanti hanno subito pensato potesse trattarsi di tinta per i capelli. Ma secondo i parrucchieri si tratterebbe di altro

Non sono ore facili per Rudolph Giuliani, che sta portando avanti la battaglia legale, articolata su diversi stati americani, del presidente uscente Donald Trump contro presunti e non meglio identificati brogli elettorali. Al momento nulla sembra dar ragione a Trump ma nonstante questo quotidianamente vengono organizzati incontri e conferenze stampa in suo sostegno e per sottolineare che sarebbe lui il vincitore delle ultime Elezioni Presidenziali Usa. Ma proprio nel corso di una conferenza, presieduta dall’ex sindaco di New York, è accaduto qualcosa di curioso che ha scatenato i social network. Nel corso del suo intervento Giuliani ha iniziato infatti a sudare copiosamente ed in molti hanno notato che dalla sua testa ha iniziato a colare del liquido scuro che, percorrendo le guance, è arrivato fino al mento. L’episodio è avvenuto nella sede del Comitato Nazionale Repubblicano a Washington mentre Giuliani, sempre più agitato, approfondiva la questione di ipotetiche frodi elettorali, mentre rispondeva alle domande dei giornalisti.

Cos’è quel liquido scuro? Parlano i parrucchieri di Manhattan

I rivoli di liquido ad un certo punto sono divenuti impossibili da ignorare, tanto che lo stesso Giuliani ha dovuto prendere un fazzoletto per cercare di rimuoverli. Ed in tanti hanno subito pensato che potesse trattarsi di tinta per capelli: ma non è propriamente così. Diversi parrucchieri di Manhattan infatti hanno affermato che ciò che stava gocciolando sul viso dell’avvocato non poteva essere tintura per capelli perchè non gocciola così, a meno che non sia stata appena applicata. Lo ha affermato David Kholdorov del Men’s Lounge Barbershop and Spa, nell’Upper East Side di Manhattan, come riportato dal New York Times. La tintura, ha spiegato, “viene tipicamente miscelata con il perossido ed una volta che la soluzione si ossida il colore aderisce ai capelli. Nessuno lascerebbe la soluzione in posizione nella sua forma grezza perchè irriterebbe il cuoio capelluto e potrebbe bruciare i capelli o farli cadere”. Mirko Vergani, direttore creativo del colore al Drawing Room, un salone nel centro di Manhattan, ha detto che molto più probabilmente Giuliani potrebbe aver usato il mascara o una penna per ritocchi, per assicurarsi che il colore delle basette corrispondesse a quello degli altri capelli e dunque per uniformare il tutto. Ma si tratta di una soluzione temporanea e che rischia di essere rimossa dal sudore. Proprio come accaduto all’ex sindaco.