Diventa padre e spara fuochi d’artificio fuori casa: denuncia e multa per violazione norme anti Covid

Un uomo ha festeggiato la nascita del figlio facendo esplodere una batteria di fuochi d’artificio, in completa violazione delle norme anti-Covid per arginare la pandemia

Poche ore prima era diventato padre e dopo aver stretto a sè il suo piccolo ha pensato bene di organizzare un festeggiamento con i fiocchi. Incurante però di tutte le norme e restrizioni in vigore in Italia per cercare di far fronte alla diffusione del contagio da Coronavirus. Così ha innescato una intera ed enorme batteria di fuochi d’artificio in strada, provocando un botto che, nel sostanziale silenzio di questi giorni a causa di lockdown totali o parziali, è stato udito anche a molte centinaia di metri di distanza. Per il neo papà le cose si sono messe male fin da subito: infatti il luogo scelto dall’uomo per far esplodere i fuochi non è stato certamente dei migliori, visto che è successo a pochi metri dalle abitazioni del quartiere Montecalvario di Napoli. Carabinieri Calabria Castrovillari

Leggi anche Multate le ambulanze in sosta vietata fuori dal Pronto Soccorso

L’autore del gesto è un 28enne

Non ci è voluto molto prima che qualche condomino allertasse le forze dell’ordine, intervenute immediatamente sul posto. Il gesto del padre infatti non ha minimamente tenuto conto delle limitazioni presenti nella normativa anti Covid dell’ultimo Dpcm emanato dal Governo nei primi giorni del mese di novembre. Per tale ragione i Carabinieri lo hanno denunciato per accensioni ed esplosioni pericolose e multato per la violazione della normativa anticontagio. L’autore del gesto è un 28enne di Vico Soccorso che, all’arrivo dei militari, si trovava ancora fuori casa: a loro, che lo hanno identificato, ha spiegato di averlo fatto per festeggiare la nascita del figlio.