Lite Forza Italia-Lega, la proposta di Salvini: “Federiamoci”. Ma Brunetta lo stronca: “Ipotesi non credibile”

berlusconi salvini lega forza italiaTra Forza Italia e la Lega tira proprio una brutta aria. 

Prosegue lo scontro a distanza tra forzisti e leghisti, con i primi che hanno teso più di una mano verso il governo e i secondi che non hanno affatto digerito questa apertura verso Conte e la “sinistra”.

Negli ultimi giorni sembrava fosse in piedi un riavvicinamento tra le due storiche forze politiche di centrodestra, con alcuni importanti mediatori che stavano cercando di ricucire lo strappo tra Berlusconi e Salvini.

L’ex ministro dell’Interno aveva telefonato allo storico alleato per ribadire “la piena unità del centrodestra”, assicurando che non ci sarebbero stati altri “passaggi” da Forza Italia alla Lega dopo il cambio di casacca di Ravetto, Zanella e Carrara, passati dal partito di Berlusconi al Carroccio. Un triplo addio che ha infastidito molto il Cavaliere.

Salvini ha fatto anche una proposta a Berlusconi, ovvero quella di “federare il centrodestra”, a cominciare dai gruppi parlamentari. Un’idea percorsa già in passato, anche se tutti ricordano quale fine fece il Popolo delle Libertà, naufragato in seguito alla fuoriuscita di Gianfranco Fini.

Brunetta: “Federare il centrodestra? Proposta non credibile”

Anche per questo ci sono diversi forzisti che non restano affatto entusiasmati di fronte alla proposta di Salvini. In un’intervista rilasciata al quotidiano “La Repubblica”, l’ex ministro Brunetta non ha usato giri di parole: “L’idea della federazione? Non è credibile, oppure è egemonica. E chi accetta è collaborazionista, tacciabile di subordinazione alla leadership di Salvini. E poi, siamo seri: in Europa potrebbero mai accettare l’eventuale candidatura a premier del centrodestra di chi è alleato con la Le Pen?”.

Brunetta attacca Salvini e la Lega anche sul “furto” dei tre deputati: “Anche questo, al di là della gravità del fatto in sé, denota la mentalità del capo di quel partito. Del resto è un leader che avrebbe dovuto guidare il centrodestra e non ha voluto, preferendo il governo coi 5S…”.

Leggi anche –> Berlusconi a Il Messaggero: “Io al Colle? Parlarne non è rispettoso verso Mattarella”

Leggi anche –> Lo sfogo di Berlusconi contro Salvini: “Non lo voglio neanche sentire nominare”