Muore per Covid a 90 anni: i ladri gli svaligiano la casa nel giorno dei funerali

furto durante i funeraliMentre amici e familiari davano l’ultimo saluto ad un 90enne deceduto per Covid durante i funerali, ignoti sono entrati nella sua casa per derubarlo

Mentre venivano celebrati i suoi funerali, ignoti gli svaligiavano la casa. Ha dell’assurdo quanto accaduto nella città di Ferentino dove viveva Alessandro Ludovici, 90enne deceduto dopo una dura battaglia contro il Coronavirus. Il decesso è avvenuto la scorsa domenica all’ospedale Spaziani di Frosinone, dove l’anziano si trovava ricoverato mentre famiglia e amici attendevano dalla città della valle del Sacco notizie sul suo stato di salute. Ma il virus ha purtroppo avuto la meglio e medici non hanno potuto fare altro che dichiararne il decesso. E così mentre in tanti a Ferentino piangevano Sandro “Mascarino”, come era conosciuto in paese, i ladri gli svaligiavano l’appartamento. Il tutto durante i funerali dell’uomo, che a lungo di è speso in favore delle attività sportive della sua cittadina, celebrati nella cattedrale SS Giovanni e Paolo: proprio in quegli istanti di dolore e commozione, qualcuno ne ha approfittato per entrare nella sua abitazione in via Don Giuseppe Morosini e rubare mettendo tutto a soqquadro.

Leggi anche Coronavirus: in Norvegia morto il primo bimbo

Il furto denunciato dai familiari sui social

Un furto avvenuto dunque nel momento più difficile per i familiari di Ludovici, che rientrati a casa dopo i funerali hanno fatto l’amara scoperta. Oltre al disordine hanno dovuto fare i conti con la perdita di oggetti di enorme valore affettivo più che economico. L’accaduto è stato denunciato non solo ai Carabinieri ma anche sui social dove i familiari hanno parlato del furto subito nel giorno dei funerali di una vittima del Covid, scatenando tra i commenti un moto di rabbia e indignazione nei confronti del ladro al momento non identificato.