Vaccino Covid, a gennaio le prime dosi ed entro giugno disponibile per tutti gli italiani

Covid Vaccino
L’IRBM di Pomezia annuncia che all’inizio di Gennaio 2021 verranno consegnate le prime dosi del vaccino contro il Covid-19, il vaccino realizzato con l’università di Oxford e AstraZeneca e che risulta tra i più promettenti attualmente in lavorazione.

Il vaccino ha un’efficacia del 90% ed ha evidenziato una robusta risposta immunitaria anche per quanto riguarda gli esperimenti effettuati sui volontari più anziani, in rappresentanza della fascia anagrafica oggi ritenuta più vulnerabile alla pandemia da Coronavirus.

E’ il presidente e amministratore delegato dell’IRBM, Piero Di Lorenzo, a spiegare che già ad inizio anno nuovo si potranno consegnare le prime dosi nel nostro paese.

Frattanto è stata chiesta da Pfizer e Biontech l’autorizzazione alla Fda (Food and drug administration) statunitense, l’agenzia preposta a livello nazionale, per mettere sul mercato il vaccino anti coronavirus prodotto dalle due società. L’autorizzazione negli Usa è un passo decisivo affinchè il vaccino sia disponibile per la popolazione mondiale il prima possibile.

Se dunque tutto andrà come da previsione, “Entro giugno 2021, tutti quelli che vorranno vaccinarsi in Italia potranno farlo”, afferma Di Lorenzo.

E’ forse questo il regalo di Natale che tutti aspettiamo… Incrociamo le dita!