La calciatrice Paula Dapena protesta durante il minuto di silenzio per Maradona: “Un violentatore”

La calciatrice del Viajes Interrias FF, Paula Dapena, si è accovacciata e girata di spalle, durante il minuto di silenzio in ricordo del Pibe de Oro. 

Prima dell’incontro del campionato di calcio femminile spagnolo di seconda divisione fra Viajes Interrias FF e Deportivo la Coruna, si è tenuto, come in tutti i campi del mondo, il minuto di silenzio in ricordo di Diego Armando Maradona. Ma in questo caso, qualcosa di particolare si è registrato. Infatti, la calciatrice del Viajes Interrias FF, Paula Dapena, non ha rispettato il ricordo del fenomeno argentino.

Mentre tutte le compagne e avversarie erano in piedi e in silenzio, la Dapena si è accovacciata di spalle in segno di protesta.

La protesta della Dapena durante il minuto di silenzio in ricordo di Maradona: “Non sono disposta a osservarlo per ricordare un violentatore”

Queste le parole di Paula Dapena, rilasciate ai microfoni di ‘Marca’: “Già prima di entrare in campo, avevo comunicato alle mie compagne come mi sarei comportata. La data della morte di Maradona coincide con quella della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne: non mi sembra che sia stato osservato un minuto di silenzio per tutte le vittime di queste violenze. Se non meritano un minuto di silenzio loro, allora io non sono disposta a osservarlo per ricordare un violentatore”.

E ancora: “Per essere un grande calciatore, prima che di grandi qualità tecniche, che a lui non mancavano di certo, devi essere una brava persona e avere dei valori e dei principi sani”.