Tragedia al Rally di Sardegna, muore giovane promessa italiana del motorally

La 18enne Sara Lenzi ha perso la vita in seguito a uno scontro con un fuoristrada durante un trasferimento fra una prova e l’altra.

Immane tragedia avvenuta in Sardegna al Rally Sundalion, ultima tappa del circuito motorally italiano. Una giovane campionessa di motorally, la 18enne Sara Lenzi, ha perso la vita in seguito a uno scontro con un fuoristrada che viaggiava in senso opposto. L’incidente, dunque, non è avvenuto in gara, bensì nel corso di un trasferimento tra una prova e l’altra.

Il maltempo e la scarsa aderenza della ruota anteriore hanno fatto perdere l’equilibrio alla ragazza. In seguito alla caduta, la Lenzi ha sbattuto la testa contro la parte anteriore del veicolo proveniente in senso contrario. L’impatto fatale è avvenuto nel comune di Alà dei Sardi poco prima delle 14 di ieri pomeriggio.

Rally di Sardegna, muore una giovane promessa 18enne del motorally italiano durante un trasferimento tra una prova e l’altra

Sara Lenzi era una delle giovani promesse del motorally italiano. Infatti, la Beta l’aveva anche ingaggiata per il suo team ufficiale: il Beta Dirt Racing. La Lenzi era arrivata in Sardegna con il secondo posto nella classifica femminile dietro Raffaella Cabini. Nella prima prova, vinta dal pilota di MotoGp Danilo Petrucci, aveva concluso al 66esimo posto.

La prova del Rally di Sardegna è stata sospesa dopo la morte della giovane motociclista.

Queste le parole del Presidente della Federazione Motociclistica Italiana, Giovanni Copioli: “Sono molto vicino alla famiglia di Sara, la cui perdita rappresenta un momento di profondo dolore per tutti noi che viviamo il motociclismo con grande passione. Ai genitori, ai cari e agli amici di Sara vanno le mie più sentite condoglianze e di tutta la FMI”.