Come suona l’alba su Marte? Ecco la melodia del pianeta rosso

Attraverso la tecnica dell’“image sonification”, i ricercatori sono stati in grado di ricreare quell’alba attraverso il suono 

I ricercatori dell’Anglia Ruskin University e della University of Exeter sono riusciti a creare la colonna sonora della 5.000a alba su Marte catturata dal rover di esplorazione robotica, Opportunity, utilizzando tecniche avanzate di sonificazione attraverso le quali sono stati in grado di realizzare un brano di due minuti.

Come suona l’alba su Marte?

Il dottor Domenico Vicinanza (Anglia Ruskin University) e la dott.ssa Genevieve Williams (Exeter University) hanno creato il brano musicale scansionando un’immagine pixel per pixel da sinistra e destra, osservando la luminosità e le informazioni sul colore e combinandole con l’elevazione del terreno. Attraverso alcuni algoritmi hanno assegnato a ciascun elemento un’altezza ed una melodia specifica, regalandoci così il suono dell’alba su Marte. Lo sfondo scuro produce le armonie più “soft”, mentre i suoni più brillanti e alti nascono dalla sonorizzazione del disco solare luminoso.

Leggi anche -> Scoperti altri laghi salati sotto la superficie di Marte: potrebbero ospitare la vita

Leggi anche -> Incontreremo mai gli alieni? Secondo uno scienziato sì, e Marte sarà il nuovo laboratorio di vita

Leggi anche -> Grande attesa per la missione NASA verso Marte di Perseverance: su Twitter #CountdownToMars è tendenza

Leggi anche -> Scoperta la chiave per sopravvivere su Marte: è un fungo nero nel reattore di Chernobyl