Malore nel sonno, muore a soli 31 anni lo chef Andrea De Felice: lascia una figlia di sei mesi

andrea de felice

Una morte drammatica, come sempre accade quando a morire è una persona decisamente giovane.

Una morte drammatica, ancor più perché giunta in maniera assolutamente aspettata.

Chef rientrato a Pordenone (dove lavorava presso la Vecia Osteria del Moro) dopo un periodo di lavoro a Londra, Andrea De Felice aveva 31 anni e se n’è andato nel cuore della notte – vittima di un malore.

Lascia la compagna e una bimba di sei mesi (motivo per il quale era rientrato in Italia, oltre alla contingenza sanitaria a tutti nota).

Secondo quanto riportato, Andrea sarebbe stato vittima di un infarto, evento non frequente per un 30enne ma nemmeno così raro: secondo la Federazione italiana cardiologia, ogni anno in Italia si registrano circa 1000 morti cardiache improvvise negli under 35.

Struggente il ricordo dello chef una stella Michelin Leadro Luppi affidato alle colonne del Gazzettino:

“La mia stella quest’anno si chiama Andrea fa il cuoco ha 31 anni, l’ho conosciuto 2 mesi fa, lunedi 21 dicembre ho pranzato nel ristorante dove lui lavora, bella mano e bella persona. ha girato il mondo con il suo lavoro , poi ha trovato la compagna giusta è rientrato in italia e l’anno scorso ha avuto la gioia di una bimba. Questa notte è morto nel sonno”.

“Una morte assurda senza motivo , è immorale che un ragazzo di 30 anni muoia cosi. Lo so puo sembrare strano, ma ho sempre dato un nome alle mie stelle Michelin, cosi, è sempre stato il mio modo di onorare quelli, che per vari motivi , hanno segnato la mia vita. E’ sempre stata una cosa privata, ma oggi ho sentito il bisogno di raccontarlo”.