Lutto nel mondo del giornalismo italiano: se ne va a 94 anni Ezio Zefferi, tra gli artefici del Tg2

Nato a Tunisi il 5 settembre del 1926, è morto a Roma alla vigilia di Natale.

Ezio Zefferi, storico scrittore e giornalista (a lui si deve la nascita del Tg2), se ne va a 94 anni.

La notizia è stata comunicata tramite i social dal comune di Castellammare del Golfo, in provincia di Trapani, dove Zefferi avea deciso di andare a vivere dopo la pensione e di cui Zefferi era diventato cittadino onorario (prima di trasferirsi nuovamente nella Capitale tre anni or sono, per stare vicino ai propri cari)

Dopo una breve gavetta tra ‘Momento Sera’ e ‘Gazzetta di Mantova’, nel 1954 partecipò al primo concorso per teleradiocronisti Rai ed entrò nell’azienda assieme a nomi del calibro di Umberto Eco, Elio Sparano e Furio Colombo.

Dopo aver realizzato con Enzo Biagi una serie di documentari nei ’60 ed aver organizzato la lunga diretta dello sbarco sulla Luna da Roma con Tito Stagno, Andrea Barbato e l’inviato a Houston Ruggero Orlando nel 1969 – nel 1976 partecipò con lo stesso Andrea Barbato alla creazione del Tg2, diventando il responsabile delle rubriche d’approfondimento (Tg2 Dossier, Grandangolo, Sestante).

Concluse la carriera come vicedirettore del Tg2.

Di seguito, vi presentiamo la sigla di uno speciale del Tg2 – di Emilio Ravel ed Ezio Zefferi – trasmesso nella serata del 31 dicembre 1978 (quasi 42 anni fa)-

Questo speciale presentava una serie di servizi fra l’ironico e l’osé, caratteristici di una Rai molto più coraggiosa e spregiudicata di quella di oggi – una Rai quasi avanguardistica