Avvistato e filmato l’uomo-razzo: vola a 1000 metri di quota vicino agli aerei

jetpack manNei cieli di Los Angeles è ricomparso l’uomo-razzo, una persona che utilizza un jet pack per volare ad alta quota. Questa volta i testimoni sono riusciti a filmarlo

Dopo mesi di segnalazioni e avvistamenti, l’uomo-razzo è stato nuovamente avvistato e per la prima volta filmato. Già nel mese di settembre lo si è visto volare nei cieli dell’aeroporto internazionale di Los Angeles ad un altitudine di quasi 1000 metri di quota, sfiorando due velivoli di American Airlines e JetBlue. “Torre di controllo, qui American 1997, abbiamo appena superato un ragazzo in jet pack”, si sente nella conversazione. “American 1997, ok, grazie, era alla tua sinistra o alla tua destra?”, chiede il controllore. “Sul lato sinistro a circa 300 metri o giù di lì alla nostra altitudine”, risponde il pilota. Di recente è successo di nuovo: l’uomo volante la cui identità non è al momento nota è stato nuovamente avvistato nell’area di Los Angeles mentre volava a 3000 piedi di altezza sopra Palos Verdes, vicino all’isola Catalina.

Il video dell’avvistamento sta spopolando su Instagram

Questa volta però un uomo è riuscito a filmarlo e il video è stato pubblicato sull’account Instagram della Sling Pilot Academy, una scuola di aviazione locale. È stato infatti uno degli istruttori di volo a filmare l’uomo-razzo lunedì scorso: nel video si vede infatti un uomo solitario ‘navigare’ nel cielo sopra il mare al largo della costa della California. Tutto deve però essere ancora confermato perchè, come ammesso dalla scuola, potrebbe essere anche un drone o qualche altro oggetto. I ‘jet pack’ esistono dato che vengono prodotti proprio vicino a Los Angeles ma certamente vedere un uomo ad una tale altitudine ha quasi dell’assurdo.

LEGGI ANCHE =>> Lanciato il razzo europe Vega: porta in orbita 53 microsatelliti VIDEO

A settembre la polizia locale, l’FBI e la Federal Aviation Administration avevano annunciato l’avvio di un’indagine dopo l’avvistamento vicino allo scalo di Los Angeles. A ottobre era successo di nuovo: un altro equipaggio di una compagnia aerea lo aveva avvistato a circa 6000 piedi, quasi 2 km di altezza.