Focolaio in scuola materna alle porte di Milano: individuati ben 42 positivi

Numeri davvero importanti per un focolaio Covid individuato alle porte di Milano.

Presso la scuola materna Gianni Rodari di Sedriano (ad una ventina di chilometri dal capoluogo lombardo) sono stati individuati ben 42 positivi, tra insegnanti e bambini: per la precisione, sono 18 gli insegnanti e 24 i bambini risultati positivi al tampone.

Altri 244 (tra adulti e piccoli) sono stati posti in quarantena ma il timore è che il numero di positivi possa ulteriormente aumentare (si attende in tal senso l’esito del tampone).

“Le informazioni sono arrivate a scaglioni e in modo confuso”: hanno accusato i genitori dei bambini che frequentano la scuola materna in questione.

Come riportato da ‘Il Giorno’, una delle mamme dei bimbi in quarantena ha dichiarato: “Noi contestiamo la mancanza di trasparenza. Le informazioni sono arrivate a scaglioni e in modo confuso: il 20 dicembre ci hanno detto che le classi coinvolte erano solo quattro su dieci, poi è girata la voce che i bambini e gli insegnanti contagiati fossero in realtà molti di più, lunedì la notizia della chiusura della scuola. Se, come sembra, si sapeva già da domenica o da addirittura prima cosa stesse succedendo, perché non ce lo hanno comunicato? Avremmo evitato di portare i bambini dai nonni prima dell’inizio della zona rossa, così invece abbiamo messo in pericolo la vita dei nostri anziani”.

A fare serpeggiare il dubbio che qualcosa stesse andando storto, come riportato sempre da ‘Il Giorno’, la decisione da parte del sindaco – di norma molto attivo sui social – di interrompere il bollettino quotidiano dei contagiati a cavallo con Natale.

Adesso però la trasparenza è stata pienamente ripristinata