Angela da Mondello si sfoga: “Tutto ha un limite, passerò alle vie legali”

Nell’ultimo periodo la donna diventata famosa per il motto ‘Non ce n’è Coviddi’ sta ricevendo una valanga di insulti sui social.

Angela da Mondello ha deciso di passare alle vie legali. Nelle ultime settimane, infatti, sta ricevendo una valanga di insulti sui suoi profili social. Il suo tormentone ‘Non ce n’è Coviddi’ l’ha resa famosa e le ha permesso anche di realizzare un brano musicale che ha catturato l’attenzione di molti.

Oltre agli elogi, però, Angela ha ricevuto moltissime critiche e commenti negativi. Dopo svariati insulti e minacce, ha deciso di di passare alle vie legali.

Angela ha ricevuto minacce e auguri di morte. Ora ha deciso di tutelare la sua famiglia, compresa la figlia di 13 anni, avuta dopo il primogenito che, purtroppo, è deceduto per via di una disabilità due anni fa.

Lo sfogo di Angela da Mondello: “Perché prendersela con mia figlia? I figli non si toccano”

In un’intervista rilasciata al sito ‘Gossip e Tv’, Angela ha parlato degli insulti rivolti ai suoi figli: “Ma perché prendersela con mia figlia? I figli non si toccano. Mio figlio non era handicappato, come ha scritto qualcuno, ma aveva un ritardo psicomotorio. Non bisogna dire certe cose, io non posso perdonare una cosa così. Ho sempre protetto i miei figli, ho avuto il primogenito a 13 anni, ma non l’ho mai abbandonato. I figli non si ammazzano, non si abbandonano, si proteggono”.

Angela si è rivolta alla procura di Palermo, grazie all’aiuto del suo legale, e ha querelato alcuni haters, che l’hanno minacciata online.