Sondaggi, centrodestra favoritissimo in caso di ritorno al voto. PD e M5S insieme limiterebbero i danni

sondaggi Il governo “traballa” e l’ipotesi di un ritorno alle urne non è più così remota. 

Anche per questo sui vari siti cominciano a comparire i vari sondaggi elaborati dagli istituti, che forniscono un quadro piuttosto chiaro di quelli che sono i consensi tra la popolazione per ogni forza politica.

Il Corriere della Sera ha pubblicato le rilevazioni elaborate tramite i dati Ipsos. Nel caso si andasse al voto e il centrodestra si presentasse unito e compatto – Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, ndr – non ci sarebbero dubbi sulla vittoria della coalizione. L’unico argine potrebbe essere un’eventuale “unione” tra PD e Movimento 5 Stelle, comunque insufficiente per prevalere su Salvini, Meloni e Berlusconi.

Anche il sondaggio Ipsos vede una differenza tra Lega e PD di circa 3 punti e mezzo. Il Carroccio di Matteo Salvini viene infatti dato tra il 23,5% e il 24%, mentre i Democratici sono tra il 20,2 e il 20,4%.

Fratelli d’Italia sempre in crescita, Forza Italia al 9,3% 

Ma il centrodestra è in vantaggio sull’attuale maggioranza di governo grazie anche all’ascesa di Fratelli d’Italia, che viene ormai data tra il 16 e il 16,5%, nettamente terzo partito politico italiano. Il Movimento 5 Stelle sembra aver recuperato qualcosa rispetto agli ultimi tempi, dato che il sondaggio Ipsos lo dà vicino al 16%.

Ma sempre la rilevazione Ipsos evidenzia anche uno stato di salute ottimale per Forza Italia, che riuscirebbe a conquistare addirittura il 9,3% dei voti se ci si recasse oggi alle urne.

Restano intorno al 3% gli altri partiti, ovvero Italia Viva di Matteo Renzi (che ha di fatto aperto la crisi di governo, ndr), Azione di Carlo Calenda e Liberi e Uguali.

LEGGI ANCHE => Sondaggi politici, la Lega cresce e stacca il PD. Il Movimento 5 Stelle scende sotto il 15%

LEGGI ANCHE => Sondaggi politici, torna a scendere la Lega. Male anche il M5S, il centrodestra saldamente maggioranza