Maxi focolaio Covid ad una veglia funebre: 76 parenti contagiati, anche bambini

decine di contagi dopo il funeraleUn cluster di Coronavirus si è sviluppato in un comune nel Casertano di 4200 persone in seguito ad un funerale con assembramenti. Si contano 76 casi accertati di Covid

Focolaio Covid di enormi proporzioni quello che si è “generato” in un paese di soli 3200 abitanti in seguito ad una veglia funebre. Che va a sommarsi al precedente focolaio scoppiato nel medesimo paese, in una Rsa per anziani. Ci troviamo nel comune di Rocca d’Evandro, in provincia di Caserta: un’indagine epidemiologica condotta dall’Asl ha rilevato ben 76 contagi, tutti riconducibili ad un solo funerale di un’anziana del paese svoltosi il 27 dicembre. La donna, secondo quanto ricostruito, aveva espresso il desiderio di essere salutata dall’intera famiglia riunita. I parenti si sono così radunati per la veglia funebre, senza dunque rispettare le misure restrittive per limitare la diffusione del Covid-19. La conseguenza del maxi raduno è il focolaio di 76 persone contagiate, la maggior parte delle quali asintomatiche e con diversi bambini risultati positivi. Il precedente cluster invece ha colpito la locale Residenza per anziani, con una trentina di casi positivi tra anziani e operatori sanitari. Due degli ospiti della struttura sono deceduti.

ambulanza

LEGGI ANCHE =>> Vescovo negazionista muore di Coronavirus: il funerale si trasforma in un focolaio di contagi

La reazione della sindaca

“Cari pazienti e abitanti tutti di Rocca D’Evandro, come vi avevo già anticipato giorni fa, sul territorio si è registrata una recrudescenza di casi da coronavirus. Un aumento in parte dovuto agli inevitabili contatti della vita quotidiana e lavorativa, in parte invece dovuta – permettetemi di dirlo – ad una leggerezza fin troppo ottimistica dei cittadini. Per impedire che la situazione degenerasse, mi sono attivato immediatamente, contattando il Sindaco, dottoressa Emilia Delli Colli, che – acquisite le dovute informazioni ed interfacciatasi con l’ASL locale – ha subito proceduto ad emanare una ordinanza, al fine di limitare attività e spostamenti nell’ambito del Comune”. È quanto scritto nelle ore successive dalla sindaca Emilia Delli Colli che in seguito al doppio cluster ha emesso un’ordinanza per limitare gli spostamenti chiudendo inoltre parchi, cimiteri e mercato comunale.