Inietta falso vaccino anti Covid a una 92enne e si fa dare 160 sterline: caccia al pericoloso truffatore

è caccia all'uomoUn uomo è ricercato dalla polizia dopo aver sottratto 160 sterline ad un’anziana a fronte dell’iniezione di un finto vaccino contro il Coronavirus

La polizia sta cercando un uomo che ha iniettato a una donna di 92 anni un falso vaccino contro il Coronavirus e le ha fatto pagare 160 sterline. Gli investigatori hanno avvertito che il sospetto truffatore “potrebbe mettere in pericolo la vita delle persone” a meno che non venga catturato chiedendo quindi a chiunque abbia informazioni su di lui di contattare al più presto la polizia. È stato descritto come un uomo bianco sulla trentina, di corporatura media, con capelli castani pettinati all’indietro e dal forte accento londinese. La vittima gli ha consentito di entrare nella sua casa di Surbiton, a sud-ovest di Londra, il 30 dicembre, dopo che aveva dichiarato di essere del Servizio Sanitario: agli agenti ha raccontato che l’uomo le ha fatto un’iniezione al braccio con un “attrezzo simile a una freccetta” dicendole poi di pagare 160 sterline e sottolineando che in seguito le sarebbero state rimborsate.

LEGGI ANCHE =>> Il Covid sembrava passato, poi il peggioramento: muore a 66 anni lo storico dj toscano Riccardo Cioni

È caccia all’uomo in tutta Londra

Non è noto quale sostanza sia stata iniettata, ma la donna non ha mostrato effetti negativi dopo essere stata controllata presso il suo ospedale locale. L’ispettore investigativo Kevin Ives della polizia della città di Londra ha dichiarato: “Questo è un attacco disgustoso e del tutto inaccettabile nei confronti di una persona anziana che non sarà tollerato. È fondamentale che lo catturiamo il prima possibile perché non solo sta frodando denaro alle persone, ma potrebbe mettere in pericolo la loro vita”. Le immagini rilasciate dalla polizia mostrano il sospetto vestito con una tuta blu navy con strisce bianche sui lati. Si tratta di foto relative a una seconda visita che ha fatto a casa della donna, quando ha chiesto altre 100 sterline. In un comunicato la polizia ha sottolineato: “Chiunque abbia informazioni è pregato di chiamare il 101, citando il riferimento 3042 e la data 7 gennaio 2021, o contattare Crimestoppers”.