Mondo del calcio in lutto, muore a 30 anni Christopher Maboulou per un arresto cardiaco in campo

Il 30enne Christopher Maboulou è morto per un arresto cardiaco durante una partitella fra amici. Mondo del calcio in lutto.

Un arresto cardiaco improvviso durante una partitella fra amici ha stroncato la vita e la carriera calcistica di Christopher Maboulou. Il giocatore classe 1990 della Repubblica del Congo, ma naturalizzato francese, si è accasciato al suolo durante la partita e per lui non c’è stato nulla da fare.

Il calciatore lo scorso anno aveva firmato un contratto per il Thonon Évian, che allora militava in Regional 1, conquistando la promozione al termine del stagione. La società calcistica francese con sede a Thonon-les-Bains in Alta Savoia aveva deciso di puntare su Maboulou, dopo che quest’ultimo era rimasto svincolato.

Muore a 30 anni Christopher Maboulou, attaccante naturalizzato francese con un passato in Ligue 1 nel Bastia 

Christopher Maboulou ha giocato ad alti livelli in Francia e la sua esperienza più importante la ebbe nelle fila del Bastia. Con la compagine della Corsica giocò due stagioni fra il 2014 e il 2016, conquistando anche la promozione nella massima serie francese. Memorabile la sua doppietta contro il Marsiglia nel 2014.

Maboulou ha giocato oltre 120 partite professionistiche in carriera, mettendo a segno 18 gol. Egli era in grado di ricoprire diversi ruoli nel reparto offensivo. Châteauroux, Bastia, PAS Giannina (squadra greca), Nancy e Thonon Évian sono state le compagine nelle quali il giocatore ha militato.

Sono stati molti i giocatore ad aver ricordato sui social Maboulou. Tra i tanti messaggi di cordoglio anche quello dell’ex Lazio Djibril Cissé, suo ex compagno di squadra al Bastia: “Non è possibile. Che tristezza. Riposa in pace fratello mio”.