Mario Monti al vetriolo: “Addolorato. Paese si sta rendendo ridicolo in Europa e nel Mondo”

mario monti

Senatore a vita e presidente del Consiglio nel Governo tecnico dal 16 novembre 2011 fino al 28 aprile 2013, Mario Monti ha parlato ai microfoni di ‘In Vivavoce’, programma di Rai Radio1.

E lo ha fatto muovendo delle dure accuse alla classe politica italiana, incapace di “approfittare” della generosità europea:

Quello che mi addolora profondamente di fronte ai politici che abbiamo, è che stanno dimostrando che l’Italia non è capace di stare in Europa come un Paese normale. Oggi l’Europa pratica una generosità di cui stiamo facendo cattivo uso. I fondi diventano il pomo della discordia tra politici che guardano soprattutto, essenzialmente al loro interesse personale e di partito. Questo è intollerabile”.

E proprio riguardo le risorse europee che giungeranno attraverso Recovery Fund (e MES, chissà?) Monti ha espresso qualche perplessità:

“Temo un cattivo uso delle risorse europee e un’eccessiva tolleranza da parte dei cittadini. Abbiamo bisogno di persone che siano disposte a sacrificare qualcosa del proprio interesse personale pur di mandare avanti questo Paese che si sta rendendo ridicolo in Europa e nel mondo“.