Sondaggi politici, Lega sempre davanti a tutti. PD e M5S calano di un punto

sondaggi politiciL’ipotesi di un voto anticipato sembra piuttosto remota, ma con le fibrillazioni in corso nel Governo e in Parlamento non si può dare nulla per scontato. 

Ma quali sono, attualmente, le preferenze politiche degli italiani? Stando alla prima Supermedia elaborata da YouTrend in questo 2021, pare che la Lega abbia aumentato il suo vantaggio nei confronti del Partito Democratico.

Il Carroccio, pur perdendo uno 0,1% rispetto all’ultima rilevazione dello scorso 24 dicembre, conquisterebbe il 23,5% dei voti, staccando di quasi 4 punti percentuali il PD.

I “Dem”, infatti, non andrebbero oltre il 19,6%, con una perdita di un punto rispetto al sondaggio del 24 dicembre, che li vedeva invece al 20,6%.

Un calo preoccupante, che va anche a ridurre la forbice tra lo stesso Partito Democratico e Fratelli d’Italia. Sebbene la cavalcata della Meloni non sia più quella di qualche mese fa, FdI ha comunque raggiunto il 16,3% e ora “vede” il PD.

Male il Movimento 5 Stelle, centrodestra trionferebbe al voto

I partiti della maggioranza giallorossa sembrano aver fortemente risentito della crisi di governo, e lo si vede anche del pessimo risultato del Movimento 5 Stelle. La Supermedia elaborata da YouTrend evidenzia il M5S al 14,2%, con un calo dello 0,9% rispetto alla rilevazione di due settimane fa.

Forza Italia resta al 7,4% ed è decisiva per garantire ad un eventuale centrodestra unito una vittoria alle elezioni politiche. La coalizione Berlusconi-Salvini-Meloni conquisterebbe infatti il 48,2%, nettamente avanti rispetto ad un’intesa PD-M5S-LeU-IV (40,3%, ndr).

Tra le forze politiche minori, va registrato il balzo avanti di Azione di Carlo Calenda, che viene data al 3,9% (+ 0,7% rispetto al precedente sondaggio). Piccola variazione in positivo anche per Italia Viva di Matteo Renzi, che passa dal 3,1 al 3,3%.

LEGGI ANCHE => Sondaggi politici, in caso di voto trionferebbe il centrodestra. Cala il PD, male il M5S

LEGGI ANCHE => Sondaggi, centrodestra favoritissimo in caso di ritorno al voto. PD e M5S insieme limiterebbero i danni