Aggredisce e getta a terra un 95enne uccidendolo: 14enne rischia il processo per omicidio

95enne uccisoUn adolescente detenuto in una struttura minorile avrebbe ucciso un anziano nella hall di un palazzo. Vi sarebbero i filmati di una telecamera di sorveglianza a dimostrarlo

Un ragazzino di soli 14 anni dovrà affrontare la grave accusa di omicidio dopo la morte di un anziano di 95 anni. La vicenda arriva dal New Jersey: i fatti si sarebbero verificati nell’atrio di un condominio nel quale l’anziano viveva; qui sarebbe stato preso a pugni sulla testa dal 14enne che lo avrebbe poi buttato a terra. A riprova del grave gesto vi sarebbero, secondo quanto riferito dai pubblici ministeri, le immagini di una telecamera di sorveglianza che mostrano l’adolescente aggredire l’anziano scagliandolo sul pavimento. La polizia è stata chiamata nell’edificio ubicato a Collingswood il 7 gennaio e la vittima è stata trasportata urgentemente in ospedale, dove le sue condizioni sono però peggiorate; il giovedì successivo è deceduto, come dichiarato dai procuratori della contea di Camden.

Il 14enne rischia un’accusa di omicidio

Inizialmente l’adolescente era stato accusato solo di aggressione ma la situazione per il giovane si è complicata avendo provocato la morte dell’anziano. I pubblici ministeri hanno detto che le riprese di sorveglianza mostrano la vittima, il 95enne Anthony Donofrio, in mezzo a un gruppo di adolescenti che giocano nella hall. Dicono che il video lo mostra mentre si allontana e uno degli adolescenti corre verso di lui, prendendolo a pugni a un lato della testa e spingendolo a terra. Un medico legale ha stabilito che la causa della morte è un trauma provocato da un colpo contundente e dunque, secondo i pm, si tratterebbe di omicidio. L’adolescente è stato accusato di aggressione aggravata di secondo grado e messa in pericolo, ei pubblici ministeri hanno affermato che ora dovrà affrontare accuse aggiornate e ben più gravi.

LEGGI ANCHE =>> Massacro di Natale: 5 membri della stessa famiglia trovati morti, probabile omicidio

L’adolescente, il cui nome non è stato rilasciato a causa della sua età, è detenuto in una struttura minorile: i funzionari del Parkview a Collingswood hanno definito il caso “un’orribile tragedia”. “Siamo profondamente rattristati per la perdita di uno dei nostri residenti, e in questo momento i nostri pensieri sono con la sua famiglia”, ha detto venerdì in una dichiarazione la manager della struttura, Jacqueline DeRita. Aggiungendo che i funzionari hanno fornito filmati alle autorità “e continueranno a collaborare con loro”, ha riferito il Burlington County Times.