Covid: scoperto dalla polizia un matrimonio con 400 ospiti in una scuola ebraica

400 invitati al matrimonioUn matrimonio con più di 400 invitati è stato organizzato nel salone di una scuola ebraica nel Regno Unito. Maxi multa da 10mila sterline per gli organizzatori

Mentre il Regno Unito si trova a fare i conti con il periodo più duro da quando la pandemia di Coronavirus è iniziata, con decine di migliaia di contagi ed oltre 1500 vittime al giorno, c’è chi ancora continua a violare le restrizioni mettendo a rischio la vita di decine di persone. Nelle ultime ore la polizia ha scoperto ed interrotto una maxi festa di matrimonio a Stamford Hill, alla quale erano presenti oltre 400 invitati. Gli ufficiali hanno notato che le finestre della Yesodey Hatorah Senior Girls School erano state coperte quando si sono trovati nella zona alle 21:15 di giovedì. Quando si è diffusa la voce dell’arrivo delle forze dell’ordine, gli ospiti sono fuggiti dalla scuola ebraica Charedi, rigorosamente ortodossa. Ma non ci è voluto molto prima che gli organizzatori venissero identificati e ora, per aver infranto le misure anti Covid, dovranno pagare una maxi multa di 10mila sterline.

LEGGI ANCHE =>> Variante inglese del Covid, Ricciardi: Ora serve un lockdown più duro

In una dichiarazione, la scuola ha detto che la sala era stata affittata. Un portavoce della scuola, il cui rabbino preside Avrahom Pinter è morto ad aprile dopo aver contratto il Coronavirus, ha detto: “non sapevamo che ci fosse un matrimonio. Siamo assolutamente inorriditi per l’evento e lo condanniamo nel modo più forte possibile”. “Grandi raduni come quello rappresentano un rischio per la salute, non solo per coloro che partecipano, ma anche per coloro con cui vivono o altri con cui potrebbero entrare in contatto” ha sottolineato il portavoce ufficiale del primo ministo, esprimendo pieno sostegno a Boris Johnson e nell’operato della polizia che agisce contro “persone che ignorano in modo così spurodato ed egoistico le regole”.

Nel distretto di Hackney media di contagi più alta di quella nazionale

Il rabbino capo Ephraim Mirvis, nel frattempo, ha detto che la “stragrande maggioranza” della comunità ebraica sarebbe rimasta sconvolta dall’evento. A capo della comunità ebraica ortodossa del Regno Unito (pur non essendo il leader del gruppo Charedi), ha definito la festa di matrimonio “una vergognosa profanazione di tutto ciò che ci sta a cuore”. Stamford Hill fa parte del distretto di Hackney, che ha un tasso di infezione da Covid-19 di 625,43 casi ogni 100.000 persone. Il tasso medio in Inghilterra è di 471,31 per 100.000 persone. Il sindaco di Hackney, Philip Glanville, si è detto “profondamente deluso” dal fatto che la festa di matrimonio avesse avuto luogo, nonostante “il gran numero di vite che sono già state perse nella comunità di Charedi e in tutto il borgo. Sfortunatamente, eventi simili si sono verificati anche in questa sede prima e dobbiamo essere veramente chiari quanto sia inaccettabile. Incontreremo il Rabbinato e i nostri partner della comunità nei prossimi giorni per vedere come possiamo prevenire ulteriori incidenti di questa natura”.