Intera famiglia contagiata dal Covid, il papà e nonno è morto: “Avevamo preso tutte le precauzioni”

il padre è decedutoUna intera famiglia americana, marito e moglie, quattro figli, i genitori della donna e il cugino sono stati contagiati dal virus ed uno di loro è deceduto. Oggi raccontano la drammatica esperienza vissuta

Un’intera famiglia è risultata positiva al Covid e uno di loro è deceduto. Vanessa Avellaneda ha deciso di condividere la drammatica vicenda che ha riguardato la sua famiglia al completo, dal marito ai quattro figli, dai genitori di lei al cugino, tutti contagiati dal Coronavirus nel corso del mese di novembre 2020. La donna ha spiegato che nonostante tutte le precauzioni prese il virus si è insinuato nella sua famiglia e che, ad oggi, non sanno ancora come sia potuto succedere. “Ci siamo sempre fatti consegnare la spesa, non siamo usciti, non abbiamo interagito con altre persone fuori casa. Quindi è stato un vero shock per tutti noi”, ha raccontato Avellaneda che oggi spera che la storia della sua famiglia possa aiutare a salvare vite. Tutti in famiglia si sono ripresi, ad eccezione di suo padre, il 58enne Jose Avellaneda. “Mio padre era sano, era attivo, non aveva problemi di salute, mangiava sano, era un esperto falconiere, era tutto ciò che ci si aspetta di essere quando hai quell’età, ed è morto. Il virus quindi non sempre guarda chi è ad alto rischio e chi no”. La famiglia è uscita devastata da questa esperienza e la morte di uno di loro ha reso il tutto estremamente drammatico.

“Non è politica, c’è in gioco la vita delle persone”

“Penso che sia una delle parti più difficili, sentire il tuo bambino di due anni andare in giro e dire ‘nonno, nonno dove sei?’ e lui non è qui “, ha detto Avellaneda sottolineando che tutti, amici e parenti, ricorderanno la gentilezza e lo splendido sorriso di suo padre. “Aveva sempre il sorriso sul volto, era sempre pronto ad aiutare chiunque, attivamente coinvolto nella chiesa, sempre presente per la nostra comunità“, aggiungendo che è frustrante vedere ancora oggi persone che non prendono sul serio i rischi di questa pandemia. “Vedo così tante persone online scrivere – dove posso cenare? Dove posso farmi le unghie? Non è il momento di preoccuparsene. Voglio solo che tutti prendano questa situazione sul serio. Questo va oltre la politica, qui c’è in gioco la salute delle persone, le loro vite. Questo ha avuto su di noi un impatto più terribile di quanto chiunque posa immaginare”. Vanessa ha spiegato che suo padre ha sempre fatto quanto poteva per aiutare gli altri e anche ora che non c’è pià avrebbe voluto che la sua storia aiutasse a salvare una vita.

LEGGI ANCHE =>> Non vede la famiglia da mesi a causa del Covid: insegnante 28enne tenta il suicidio

“La cosa fondamentale è assicurarsi di assumere le vitamine, 1.000 milligrammi di vitamina C, 220 milligrammi di solfato di zinco, 1.000 milligrammi di vitamina D due volte al giorno e la cosa più importante che ci hanno detto di avere un saturimetro. Questo può risparmiare la tua vita, può salvare la vita della tua famiglia se hanno il Covid“. Bisogna infatti tenere monitorato il livello di ossigeno prima che si troppo tardi poichè non ci si rende conto di essere in pericolo finchè non cala pericolosamente. La famiglia ha creato un GoFundMe per aiutare con i costi del funerale che ha già superato i 12mila dollari.