Nuovo scenario sul caso Cantone: la Procura di Napoli apre un fascicolo contro ignoti per omicidio

Tiziana Cantone

Era il settembre del 2016, quando la 31enne originaria di Mugnano, in provincia di Napoli, Tiziana Cantone è stata ritrovata senza vita. La diffusione online di alcuni video privati che la ritraevano, avrebbero portato la ragazza a compiere questo gesto”estremo“.

Il caso, era stato archiviato da parte di carabinieri e magistrati, con la conclusione secondo la quale, la giovane si sarebbe tolta la vita autonomamente. Un finale che tuttavia, non avrebbe mai convinto la madre della 31enne, la quale si è affidata ad un gruppo di studi legali con sede a Boston, l’ Emme-Team, per fare chiarezza su quanto accaduto.

Riapertura del caso Cantone: si cerca chiarezza su quanto avvenuto

A seguito di quanto riportato e rinvenuto in questi mesi, la Procura di Napoli Nord, avrebbe infatti deciso di ritornare sul caso, aprendo un fascicolo contro ignoti, con l’accusa di omicidio.

Un “atto dovuto“, viste le prove depositate dai legali della ragazza in procura, come le tracce di due DNA maschili, rinvenuti sulla pashimina che la giovane portava al collo quando è stata ritrovata, considerata proprio l’oggetto usato dalla ragazza, per togliersi la vita.

Tra i vari elementi raccolti dalla madre e dal legale della ragazza, Salvatore Pettirossi, emergono inoltre, una serie di perplessità in merito all’attività su internet e ai contatti telefonici della giovane, che in un primo momento erano stati parzialmente cancellati, motivo per il quale è stata aperta contestualmente anche un’inchiesta per frode processuale.

Stando infatti a quanto riportato dall’Emme-Team, il cellulare della ragazza sarebbe infatti stato sbloccato e utilizzato anche dopo il sequestro da parte della polizia giudiziaria, a seguito del ritrovamento del corpo. Una ricostruzione dei fatti ben diversa, rispetto a quanto dichiarato inizialmente, la quale incentrava la tesi sull’impossibilità di accedere al dispositivo elettronico, a causa della presenza del Pin.