Vlogger 19enne muore per emorragia cerebrale: mangiava cibi ipercalorici sui social per intrattenere il pubblico

decesso per emorragia cerebraleLe sue cattive abitudini alimentari per intrattenere il pubblico dei social sarebbero costate la vita ad un giovane vlogger di 19 anni, morto improvvisamente per emorragia cerebrale. Si cerca di capire se sia correlata ai cibi ingeriti.

Pur di intrattenere il loro pubblico e non perdere fan, molti youtuber o vlogger devono costantemente inventare nuovi contenuti spingendosi a volte oltre i propri limiti. Un comportamento estremo per ottenere “mi piace” che, in alcuni casi, può avere un epilogo non positivo. Recentemente purtroppo si è concluso in tragedia per una giovane celebrità del web: la vittima è un popolare vlogger di nome Sun Yixuan, morto a soli 19 anni in seguito ad un’emorragia cerebrale.

LEGGI ANCHE =>> Tragico incidente stradale, nel giorno del suo compleanno perde la vita lo YouTuber Corey La Barrie

I colleghi influencer hanno pubblicato strazianti tributi sui social

Yixuan, che contava quasi mezzo milione di follower sull’app video Kuaishow, era conosciuto per i suoi filmati nei quali mangiava grandi quantità di cibo interagendo contemporaneamente con il suo pubblico. Esiste un termine per identificare questo tipo di trasmissioni video online ovvero Mukbang ed il 19enne non si conteneva di certo. Spesso infatti mangiava quantità eccessive di cibo oppure consumava alimenti ipercalorici e grassi. Abitudini alimentari malsane che, si teme, potrebbero aver contribuito a portarlo alla morte. Anche se al momento non vi sono conferme ufficiali del decesso, la sua pagina social, solitamente aggiornata con cadenza quotidiana, non presenta nuovi video da oltre una settimana e amici e colleghi influencer hanno pubblicato strazianti tributi a lui dedicati sulle proprie pagine social. I fan sono scossi da una notizia decisamente inaspettata: “Che peccato, lo seguivo sempre”, “Non ci credo, guardo molto spesso i suoi video, come è potuto morire così all’improvviso?”, hanno scritto alcuni utenti.