Lapo Elkann e Joana Lemos, lei non è come le altre: “La prima che non sta con me per visibilità o soldi”

Lapo Elkann e Joana Lemos

Ancora una volta si torna a parlare di lui, il rampollo di casa Agnelli, Lapo Elkann. Questa volta al centro dell’attenzione, la fidanzata Joana Lemos, la donna che sembrerebbe aver fatto cambiare prospettiva di vita all’imprenditore 42enne.

L’incontro con la fidanzata, è avvenuto all’interno di un ristorante. Lapo racconta come sin da subito, lo sguardo della bella portoghese lo avrebbe attirato: “Ero in un ristorante e ho visto uno sguardo che era una forza della natura. Un tempo ero insicuro e la mia donna doveva piacere prima agli altri“.

Il rampollo di casa Agnelli, ha tuttavia dovuto faticare per attirare l’attenzione della 47enne portoghese, visto che inizialmente, come racconta lui stesso, l’interesse maggiore era proprio da parte sua: ” Ci ho provato subito in modo “lapesco” e mi è andata male. Le ho scritto un messaggio: ti voglio. Non ha risposto. Ho dovuto ricominciare in modo “lapesco-romantico“.

Voglia di famiglia e di figli per Lapo Elkann

Con Joana, Elkann sarebbe infatti pronto a metter su famiglia e ad avere dei figli. L’ex pilota di rally, sarebbe infatti molto diversa dalle donne avute in passato da Lapo. Dopo la storia con l’attrice Martina Stella, le relazioni avute dall’imprenditore, sarebbero infatti durate solo pochi mesi o al massimo un’anno. Dalle modelle Marie De Villepin a Bianca Brandolini D’Adda, dall’attrice istraeliana Moran Atias all’attrice cinese Zhu Zhu, insomma l’elenco sembra essere abbastanza vasto.

Questo riguarda però la sua vita passata. Con Joana, Lapo ha costruito un rapporto solido, fatto di valori e di passioni. Insieme hanno fondato in Portogallo un’associazione di beneficenza e durante il periodo del lockdown, entrambi si sono dati da fare. Attraverso la campagna “Never Give Up“, volta alla Croce Rossa, hanno portato igienizzanti a Locri e fatto arrivare due ambulanze in Sicilia per i disabili. A Milano hanno distribuito pasti e mascherine negli ospedali, mentre a Napoli si sono adoperati nella distribuzione di pizze.

Sembrerebbe essere dunque la volta buona per Lapo Elkann, visti anche i numerosi pregi in comune con la 47enne: caparbietà, costanza, determinazione, generosità e bontà. “È una donna che mi porta su ed è la prima che non sta con me per la visibilità o i soldi. Gran parte del mio successo e della mia vitalità sono merito suo“.