Mamma cava gli occhi e taglia la lingua della figlia uccidendola: poi prega accanto a lei

brutale omicidioUna mamma di 30 anni ha attaccato mortalmente la figlia durante un episodio psicotico: le ha cavato gli occhi e tagliato la lingua mentre la piccola era ancora viva

Ha attaccato la figlioletta provocandone la morte, poi le ha cavato gli occhi e tagliato la lingua e si è messa a pregare accanto al suo corpo e così è stata trovata dalla polizia. In stato confusionario, la donna ha rilasciato dichiarazioni poco chiare in diverse lingue, in merito al suo gesto. La ricostruzione fatta dalle autorità è a dir poco agghiacciante: Josimare Gomes da Silva, 30 anni, avrebbe cavato gli occhi alla figlia Brenda e le avrebbe mangiato la lingua, un brutale attacco avvenuto durante un episodio psicotico. La madre brasiliana è stata arrestata nella sua casa di Sao Cristovao, nel Brasile nord orientale.

LEGGI ANCHE =>> Brutale attacco allo zoo: guardiano accerchiato da otto orsi e sbranato

Il nonno ha scoperto il corpo della nipotina

Il primo a scoprire il tutto sarebbe stato il nonno della vittima, il quale avrebbe fatto irruzione nel bagno dopo aver notato ingenti quantità di sangue fuoriuscire da uno scarico esterno. Una volta dentro ha scoperto il corpo senza vita della nipote accanto a sua madre che stava pregando e ha immediatamente chiamato la polizia. Gli investigatori hanno subito notato in primis che gli occhi della bambina erano stati cavati ma anche che la sua lingua era stata cavata. Le ferite sarebbero state inflitte con un paio di forbici mentre la piccola era ancora in vita e che sarebbe deceduta per il gran quantitativo di sangue perso e per il dolore. La 30enne soffriva di problemi di salute mentale inclusa la depressione e il suo disagio psichico potrebbe essere stato la causa scatenante dell’attacco mortale. La donna è ora detenuta in una stazione di polizia a Delmiro Gouveia e durante le indagini verrà trasferita in un carcere femminile nella capitale dello stato di Maceio.