Tik Tok, denunciata per istigazione al suicidio una influencer di Siracusa

Una influencer 48enne di Siracusa è stata denunciata per istigazione al suicidio, a causa di un video riguardante una sfida pericolosa con un uomo.

Tik Tok continua a far discutere. O meglio, non fa discutere il social network, ma l’uso sbagliato che ne viene fatto. Una influencer di Siracusa di 48 anni è stata denunciata dalla Polizia Postale di Firenze, coordinata dalla Procura, per aver promosso un video che istigava al suicidio.

Il video era visibile a tutti fino a qualche ora fa. Dopo numerosi segnalazioni, è stato rimosso. Infatti, a detta della Polizia Postale e della Procura, il video poteva costituire oggetto di emulazione da parte di minorenni. È notizia di pochi giorni fa il dramma della bambina di 10 anni di Palermo, morta soffocata per una sfida lanciata su Tik Tok.

Influencer di 48 anni denunciata per istigazione al suicidio per un video pericoloso su Tik Tok

Ma cosa traspariva dal video? Era presente una sorta di “sfida” tra la donna di Siracusa e un uomo. Entrambi si avvolgevano del tutto il volto con del nastro adesivo trasparente, in modo tale da non poter respirare.

Le indagini hanno anche rilevato che la donna era solita pubblicare video di tal genere. L’influencer poteva contare su oltre 731mila followers di diverse età. La visione dei video e la loro condivisione è stata considerata dalla Procura molto pericolosa. Sono tanti, infatti, i ragazzini, a poter emulare gesti simili dopo la visione di questi video sconcertanti.