Bimbo di 9 anni muore di Covid in poche ore: “Stava bene, poi è diventato blu e non respirava”

deceduto in poche oreUn bambino di 9 anni è morto per le complicazioni del Coronavirus nell’arco di una manciata di ore: i genitori lo hanno portato d’urgenza in ospedale quando improvvisamente ha iniziato ad avere problemi a respirare

Durante il giorno correva e giocava e la sera urlava e piangeva perchè non riusciva a respirare. È morto solo 24 ore dopo il risultato positivo di un test per il Coronavirus un bambino di soli 9 anni, lasciando la madre incredula e straziata dal dolore. J.J. Boatman ha accusato gravi problemi respiratori in tempi molto rapidi ed è stato necessario portarlo d’urgenza al pronto soccorso. Ciò che ha sconvolto la madre è che fino a poche ore prima non aveva alcun sintomo e giocava tranquillamente: ma durante la notte ha iniziato a urlare e a piangere per le difficoltà respiratorie. Sua madre ha inoltre notato che la faccia e le labbra erano diventate blu, come raccontato dallo zio Gabriel Ayala. In ospedale i medici hanno tentato di aiutarlo eseguendo tecniche salvavita che consentissero di ripristinare la respirazione. Poi si è deciso di trasportarlo in volo in un ospedale pediatrico dove però è morto, per complicazioni legate al Coronavirus, il giorno seguente. I suoi polmoni si erano riempiti di liquido ed il cervello del bimbo era gonfio per la mancanza di ossigeno: la sua famiglia ha spiegato che non si era resa conto della gravità dell’infezione dato che non aveva, in precedenza, mostrato sintomi.

LEGGI ANCHE =>> Bodybuilder 46enne in perfetta forma stroncato dal Covid: morto dopo un mese in coma

“Non riesco a immaginare di vivere senza di lui”

“Non sapeva che sarebbe tornata a casa a mani vuote senza suo figlio. Quello era il suo bambino, il suo unico figlio. Ci mancherà per sempre, la sua vita non era nemmeno iniziata, aveva l’intera vita davanti”, ha spiegato Ayala. J.J. aveva festeggiato il suo nono compleanno all’inizio di gennaio. Il padre, Jason Boatman, ha detto: “Non riesco a immaginare di vivere senza di lui. Era la vita di questa casa”. Jason ha spietago che lui e la moglie sono risultati negativi al virus. Una pagina di crowdfunding è stata creata per raccogliere contributi che aiutino la famiglia a sostenere le spese del funerale. Il bambino è il secondo deceduto per il Coronavirus nella contea di Tarrant in pochi giorni. “Abbiamo il cuore spezzato e il nostro pensiero va alla famiglia dello studente”, ha sottolineato il sovrintendente distrettuale Jeff Byrd. Il Vernon Independent School District ha sottolineato che la Central Elementary School, che il bambino frequentava, rimarrà chiusa fino alla fine della settimana.