Covid, aggiungono mascherina gigante al monumento protetto: la polizia prende sul serio il caso

ignoti aggiungono mascherinaSi tratta di un monumento considerato patrimonio dell’umanità l’uomo lungo di Wilmington: per questo la polizia intende punire severamente chi ha disegnato una enorme mascherina sulla grande opera incisa nel calcare della collina

La polizia britannica sta indagando sugli autori di un atto vandalico ai danni di una maxi opera d’arte ubicata vicino a Eastbourne. Si tratta di “Long man of Wilmington”, l’enorme disegno stilizzato di un uomo realizzato incisa sul calcare marmoso di una collina, sul cui volto qualcuno ha dipinto una grande mascherina. La misteriosa figura si trova su una collina ed è considerata un monumento protetto che dunque non è possibile nè toccare nè tantomeno modificare in alcun modo. L’uomo lungo di Wilmingont si trova nell’East Sussex, ad una decina di chilometri da Eastbourne: inizialmente si pensava che risalisse all’epoca presitorica ma una serie di studi successivi dell’università di Reading lo hanno datato tra il 1500 ed il 1600. Lungo 96,2 metri e con un bastone bianco impugnato in ciascuna mano, il geoglifo è ubicato sulla collina di Windower, a Wilmington e la sua realizzazione non è casuale: è stato infatti pensato per apparire nelle proporzioni corrette se mostrato dal basso, ai piedi della collina e da una certa distanza.

 

LEGGI ANCHE =>> Mistero dopo la nevicata notturna: sull’auto compaiono impronte di piedi a quattro dita

Qual è il significato dell’opera e a quando risale?

Non vi sono certezze in merito allo scopo di quest’ora: potrebbe rappresentare un gigante che viveva in queste zone oppure trattarsi della raffigurazione di San Paolo, di un agrimensore o di un soldato romano. C’è anche chi ritiene possa trattarsi di uno sciamano o di un indovino. L’attuale forma è la conseguenza di un restauro effettuato nel 1874. Durante la seconda guerra mondiale, per paura che i tedeschi lo utilizzassero come punto di riferimento, venne colorato di verde. “sebbene questo danno possa essere perpetrato per umorismo o per motivazioni futili, si tratta di un gesto inaccettabile”, ha dichiarato Tom Carter, sergente della polizia del Sussex. “The Long Man of Wilmington è protetto dalla legge come monumento antico e per il suo significato storico”. Un fotografo che ha visitato il sito nelle ore successive ha affermato che la maschera era stata cancellata.