Beppe Grillo contro il governo Draghi: “Restare compatti e leali a Giuseppe Conte”

Beppe Grillo appare contrario alla formazione di un governo tecnico con a capo Mario Draghi: “Restiamo fedeli a Giuseppe Conte”.

Secondo l’Adnkronos, la posizione di Beppe Grillo su Mario Draghi sarebbe netta e decisa: “Restare compatti e leali a Giuseppe Conte, no a un governo tecnico guidato da Mario Draghi”. Il garante del Movimento 5 Stelle non ha dubbi in merito e appoggia pienamente la linea del capo politico Vito Crimi, sul non dare appoggio all’ex presidente della Banca centrale europea (BCE).

Questa è la voce che Beppe Grillo avrebbe espresso ad alcuni big del partito pentastellato. Ma la posizione del Movimento 5 Stelle non è ancora chiara. Oggi pomeriggio alle 15 è attesa un’assemblea interna al partito. Si deciderà sulle mosse future e sull’appoggio o meno a Draghi. Il partito sembrerebbe, infatti, spaccato in due fra contrari e favorevoli alla formazione del governo tecnico.

Beppe Grillo appoggia la linea di Vito Crimi: “No a un governo tecnico guidato da Mario Draghi”

Sempre secondo la stessa fonte, Beppe Grillo avrebbe pronunciato anche queste parole: “Neanche se fossimo nell’Unione Sovietica si deciderebbe una cosa così importante senza neanche consultare i parlamentari. La linea tenuta in questa crisi è stata totalmente sbagliata fin dall’inizio, non possiamo più affidarci a chi l’ha studiata e difesa, senza ascoltare chi chiedeva più prudenza o quantomeno un supplemento di riflessione condivisa”.

Nelle prossime ore vedremo quale linea interna al Movimento prevarrà su Mario Draghi.