Clochard trovato morto: aveva risparmi per 120mila euro, pensione, casa e auto

Un uomo senza problemi economici aveva scelto di vivere come senza tetto dopo aver abbandonato la sua famiglia all’età di 17 anni. Nelle scorse ore è stato trovato morto

Aveva molti risparmi in banca ma, nonostante questo, ha scelto di vivere in strada e, purtroppo, nelle scorse ore è deceduto. Gli agenti della Polfer lo hanno trovato già senza vita, coperto di stracci, nella stazione milanese Garibaldi. E, avviate le indagini per accertare l’identità del clochard deceduto a causa del freddo o di un malore, hanno scoperto che era una persona benestante. Come riportato dal Corriere della Sera infatti, l’uomo aveva con sè documenti bancari relativi a due depositi da quasi 100mila euro. Ma non solo: a suo nome risultavano anche investimenti in titoli azionari del valore di circa 19mila euro. E con sè aveva oltre 1200 euro.

LEGGI ANCHE =>> Non vede la famiglia da mesi a causa del Covid: insegnante 28enne tenta il suicidio

Aveva anche una casa

Il clochard era anche proprietario di una casa in Calabria, riceveva dalla Germania (Paese nel quale in passato aveva lavorato) una pensione da 750 euro e possedeva due furgoni entrambe regolarmente assicurati. Nato a Paludi, alle pendici della Sila, nel 1945, il 75enne avrebbe potuto condurre una vita tranquilla e senza difficoltà economiche ma nonostante questo ha deciso di rinnegare la famiglia e scomparire, vivendo per le strade dove il freddo se lo è portato via. Ricostruendo la sua storia, la sorella Chiarina ha confermato che l’uomo se ne andò a soli 17 anni da casa scomparendo per sempre. E aggiungendo: “Lo abbiamo cercato, non ha mai voluto farsi ritrovare“.