Precipita in un burrone per oltre 70 metri: muore Silvia Prosa, insegnante di 49 anni

Silvia Prosa-Incidente

Nel comune di Celano, provincia del’Aquila, in Abruzzo, gli abitanti sono ancora sotto shock per quando accaduto. Un’insegnate di 49anni, Silvia Prosa, ha perso la vita, precipitando con la sua auto in un burrone per oltre 70 metri. La donna, stando alla ricostruzione della vicenda, si trovava a Colle Felicetta, luogo in cui era solita fare delle passeggiate.

La giovane insegnante sarebbe infatti uscita nella mattinata, non facendo ritorno per l’ora di pranzo. Questo avrebbe immediatamente allarmato i familiari, i quali conoscendo le abitudini della donna, avrebbero subito cominciato le ricerche proprio da Colle Felicetta.

Proprio li sarebbe infatti stata ritrovata, in condizioni irriconoscibili, la vettura accartocciata sulla quale la donna viaggiava, un suv di piccole dimensioni. Secondo quanto emerso, la macchina della donna, sarebbe uscita fuori strada, per poi cadere nel vuoto.

L’intervento tempestivo da parte dei volontari della Protezione Civile e dei vigili del fuoco di Avezzano, hanno permesso il recupero della salma della giovane donna. Un operazione non facile, vista la caduta di oltre 70 metri.

Il recupero della salma e le sentite parole del sindaco di celano

La zona è stata messa subito in sicurezza e sul luogo sono intervenuti la Polizia locale, i Carabinieri e gli operatori del 118. Si cerca ora di capire meglio le dinamiche di quanto accaduto, visto che non sono stati ritrovati segni di frenata sull’asfalto.

Una vera tragedia, sulla quale il sindaco di Celano, Settimo Santilli ha voluto dedicare alcune parole, facendo sentire la sua vicinanza alla famiglia: “Silvia purtroppo non c’è più. Persona di una educazione, bellezza, rispetto e bontà uniche. Una tristezza ed angoscia infinita“.