Luca Marini, il debutto del fratello di Valentino Rossi in MotoGp

Luca Marini, fratello di Valentino Rossi, debutterà il prossimo 28 marzo in MotoGp nel Gran Premio del Qatar. Valentino: “Ha un enorme talento”.

Forse non tutti sanno che il campionissimo delle moto Valentino Rossi, ha un fratello anch’esso pilota. Il suo nome è Luca Marini ed è figlio di Stefania Palma, madre di Valentino Rossi, e di Massimo Marini. Luca è cresciuto a Tavullia e, con l’esempio di Valentino, fin dall’età di quattro anni ha iniziato a guidare le mini-moto.

Luca Marini farà parte dei 25 piloti protagonisti del prossimo mondiale di MotoGp. Il pilota classe ’97, vice campione del mondo lo scorso anno in Moto2, guiderà l’Esponsorama Racing (Ducati). Il suo compagno di squadra sarà Enea Bastianini, fresco vincitore del mondiale di Moto 2.

Sarà rivale in pista di suo fratello Valentino. Queste le parole di Luca: “Non so se sarà possibile arrivargli davanti. Significherebbe veramente andare forte, perché lui fa paura. Ma se dovesse succedere, non credo proprio che ci saranno problemi”

Il fratello di Valentino Rossi, Luca Marini, al debutto in MotoGp: “Non so se sarà possibile arrivargli davanti. Significherebbe veramente andare forte”

Queste le parole di Valentino Rossi sul fratello, rilasciate sul ‘Corriere della Sera’: “Siamo diversi. Per esempio è veramente una persona seria. Lui, dico. Lo guardo e certe volte sembra l’unico quarantenne della famiglia. E’ un figo, ha un enorme talento, ha sempre creduto nei propri mezzi. Mi aspetto che faccia molto bene anche se gli servirà tempo per imparare a guidare la Ducati”.

Queste le dichiarazioni di Luca Marini al sito ‘Corsedimoto.com’, in vista del prossimo mondiale di MotoGp che scatterà in Qatar il prossimo 28 marzo: “Le mie prime impressioni sulla moto sono positive. Sono salito sulle moto di Dovi e Petrucci alla fine dello scorso anno e non mi sentivo molto a mio agio. Quando sono salito sulla mia mi sono sentito molto meglio, abbiamo migliorato l’ergonomia della moto, ma dobbiamo ancora lavorarci per il Qatar”.