Sanremo 2021, esposto alla magistratura: sotto accusa i cachet stellari degli ospiti

Amadeus-Sanremo 2021

Tutti i riflettori sono puntati all’edizione del Festival di Sanremo 2021, per il quale c’è davvero grandissima attesa. Dopo aver annunciato ospiti fissi, co-conduttrici e alcuni nomi del mondo dello spettacolo della musica italiana come ospiti, l’attenzione si sposa adesso su un’altra questione molto importante.

Come sappiamo, il Festival che andrà in onda quest’anno nel mese marzo, sarà un festival diverso. A causa dell’emergenza del Coronavirus, non saranno infatti presenti spettatori o figuranti. Se quindi da una parte il compito del conduttore Amadeus e del suo braccio destro Fiorello è quello di far divertire, creando cinque serate all’insegna dello show e della musica, dall’altra parte, il Codacons, ha sollevato una questione molto importante, in cui la parola chiave è “chiarezza“.

Presentando un esposto alla magistratura, il Codacons chiede alla Rai, di far luce sui cachet, come ben sappiamo, da sempre stellari, destinati proprio agli ospiti di questa settantunesima edizione.

La Rai sembra non badare a spese quando si parla di Sanremo

Secondo alcune indiscrezioni, per il calciatore Zlatan Ibrahimovic, il compenso pattuito sarebbe quello di 50mila euro a serata, per un totale quindi di 250mila euro. Stessa cifra quella destinata a Fiorello, mentre per la cantante Elodie, il compenso sarebbe di 25mila euro. Cifre sicuramente notevoli, sappiamo bene che quando si parla di Festival di Sanremo, la Rai non bada a spese.

Ricordiamo che i cachet degli ospiti, derivano dal servizio pubblico, attraverso il pagamento del canone: “I compensi che la Rai riconosce agli ospiti del Festival sono soldi dei cittadini. Riteniamo pertanto doveroso una verifica della congruità di tali spese, nell’interesse della collettività che finanzia l’intera macchina di Sanremo”. Questo è parte di quanto si legge nell’esposto presentato. Non ci resta dunque che aspettare, e attendere delucidazioni in merito da parte della Rai.