“Avete rotto il ca**o”: urla e insulti per la troupe televisiva di Mattino Cinque

Caso Fabbri-Aggressione troupe Canale 5

Questa mattina, durante la messa in onda della trasmissione condotta da Federica Panicucci e Francesco Vecchi, “Mattino Cinque“, si è tornati a parlare dell’omicidio di Ilenia Fabbri, la donna sgozzata trovata nel suo appartamento a Faenza, in provincia di Ravenna, poco prima dell’alba nella giornata di sabato 6 febbraio.

Proprio questa mattina, su disposizione della Procura di Ravenna, sono scattate le perquisizioni presso l’appartamento e l’officina dell’ex marito, il 46enne Claudio Nanni, a seguito di un avviso di garanzia per ipotesi di reato di omicidio pluriaggravato.

Dai primi sopralluoghi, l’aggressione ai danni della donna potrebbe essere iniziata al piano superiore della casa, per poi concludersi in un vano cucina, nella quale la donna secondo i risultati dell’autopsia, sarebbe stata uccisa con taglio alla collo, provocato da un coltello che le avrebbe reciso vene e arterie.

“La comprendiamo ma ci dispiace perché non ci sembra di avere detto cose inesatte”

Tornando a parlare del caso, la trasmissione ha voluto mandare in onda, il video dell’incontro della figlia della vittima con i giornalisti. Video già mostrato ieri, durante la trasmissione di Barbara D’urso, “Pomeriggio 5“. Il filmato, mostra il momento in cui la ragazza, recatasi a casa della madre per portarle dei fiori, avrebbe avuto una reazione abbastanza forte nei confronti della troupe televisiva.

Mossa sicuramente da un momento di nervosismo, causato dal dolore della perdita della madre, la giovane avrebbe infatti provato ad aggredire la troupe. “La violenza non è mai accettabile. Una reazione scomposta“. Queste le parole usate dalla Panicucci, la quale ha provato a giustificare quanto accaduto, condannando comunque il gesto.

La stessa D’Urso aveva commentato in maniera dispiaciuta l’accaduto. Alla domanda rivoltagli dalla giornalista Cristina Abattista, “Ti senti di dirci qualcosa“?, la ragazza avrebbe risposto non proprio in maniera tranquilla, visto che li avrebbe accusati di aver dichiarato cose inesatte. La stessa giornalista si è subito mostrata solidale nei confronti della situazione e della ragazza dichiarando: “Comprendiamo il dolore. In qualsiasi momento siamo a disposizione. Se ci sono state dichiarazioni inesatte, siamo a disposizione“.

Cliccando qui potete vedere il video dell’aggressione