Lutto nel mondo delle due ruote: stroncato da un infarto Aldeo Presciutti, ex pilota Superbike

Aldeo Presciutti

Lutto nel mondo dello sport, il motociclismo italiano dice addio ad Aldeo Presciutti. L’ex motociclista, classe 1961, aveva debuttato nel 1989 nel World Sbk. Particolarmente legato al marchio di Borgo Panicale, Presciutti aveva corso in sella alle sue Ducati fino agli inizio degli anni novanta.

Il team manager di Ducati MotoGP, Davide Tardozzi, che aveva condiviso con Presciutti la pista, lo ricorda con forte emozione. Presciutti aveva gareggiato a fianco di nomi importanti come: Doug Polen, Raymond Roche, Fred Merkel, Fabrizio Pirovano e Carl Fogarty.

L’ex pilota italiano è stato per tre anni consecutivi, dal 1990 al 1992, nella top five della classe Open Superbike, riuscendo nel 1991 a salire sul podio. Nel 1994 un tragico incidente stradale, lo costrinse alla sedia a rotelle, gettando un muro sulla carriera del pilota.

“Era un ragazzo che con le possibilità che ha avuto ha fatto vedere delle belle cose

Un episodio tragico che tuttavia non ha mai avuto conseguenze sulla forte passione che nutriva. Dopo aver vissuto per 25 anni sulla sedia a rotelle, Presciutti è stato colpito da un infarto improvviso. Aveva 59 anni e viveva a Monterosi.

Un ragazzo di compagnia e di simpatia, spensierato e divertente. Queste le parole usate da l’antagonista Davide Tardozzi, che ha condiviso tanti momenti con Presciutti. Tra questi ricorda in particolare un episodio avvenuto durante una delle gare a Vallelunga:”Io vinsi e lui finì sul podio con me e ricordo veramente con simpatia sua madre. Si scambiarono una serie di battute che smisi di ridere solo il giorno dopo“.