Dramma in montagna: perde la vita il 33enne Marcello Fiorentini, travolto da una valanga

fiorentini montagna

Nuovo dramma in montagna.

Sul Monte Giovo, tra le più alte vette dell’Appennino tosco-emiliano e la seconda della provincia di Modena, un uomo di 33 anni ha perso la propria vita – travolto da una valanga.

A perdere la vita Marcello Fiorentini, giovane ingegnere.

Al momento della tragedia Marcello si trovava in compagnia di due persone ma è stato lui ad avere la peggio: il suo corpo è stato trovato sotto la neve, ormai privo di vita.

Secondo quanto riportato, i tre – con piccozze e ramponi – hanno cominciato a risalire lungo il canale denominato Joe Condor nella zona del triangolo tra il Lago Baccio e il Monte Giovo quando sono stati travolti da una valanga.

Marcello è stato l’unico a rimanere intrappolato dalla neve e nonostante il pronto intervento delle squadre di soccorso alpino e speleologico per lui non c’è stato nulla da fare.

Grande il lutto della cittadina di Lama Mocogno, comune da 2700 anime in pronvncia di Modena, dove Fiorentini viveva e di cui era amministratore: dopo essere stato eletto nella lista Civica La Scalinata il 26 maggio 2019, il sindaco gli aveva rilasciato la delega all’Ambiente e in questo periodo era impegnato nel progetto della sentieristica.

Queste le parole del primo cittadino al Resto del Carlino:

“Aveva già fatto la tracciatura di diversi sentieri con il Gps. Nonostante abitasse a Ravarino, veniva su nel fine settimana a trovare i famigliari e partecipava sempre alle sedute del Consiglio comunale e di Giunta. Era un ragazzo d’oro, molto equilibrato, parlava poco, sempre in modo appropriato, di grande cultura. Ricordo da ragazzino che era appassionato di astronomia. Un ragazzo d’oro. Aveva questa sua grandissima passione per l’alpinismo, per la montagna, per l’escursionismo, faceva anche roccia. Tante volte gli ho detto di stare attento quando mi diceva che andava a fare una scalata”.