“Se sono vivo è anche grazie ad Ash”: escursionista ritrovato vivo dopo una settimana senza cibo né acqua

Michele Benedet

E’ proprio vero quando si dice: “Il cane è il migliore amico dell’uomo“. Ieri mattina, un 33enne triestino, Michele Benedet, è stato ritrovato a quota 700 metri, dopo essere rimasto per una settimana senza acqua e cibo. Accanto a lui, il suo fedele cane Ash, un piccolo meticcio che gli è stato accanto per tutto il tempo.

Michele, così come raccontato, aveva deciso dopo la morte della madre di trascorrere un paio di giorni in solitudine. Nella giornata di giovedì, il 33enne sarebbe dunque partito da Trieste. A dare l’allarme, la fidanzata, che insospettita non avendo avuto più sue notizie, avrebbe deciso di chiamare i soccorsi. Il giovane infatti proprio il giorno della partenza, è scivolato in un canalone, giù per diversi metri.

La caduta gli avrebbe procurato vari traumi, nonché la rottura di una caviglia. Non potendo trasportare lo zaino a causa del peso, Michele armato solo di cartina e coperta termica, avrebbe raggiunto la strada forestale più vicina, sperando di poter prima o poi incrociare qualcuno. L’escursionista è rimasto quindi sette giorni e mezzo e sette notti al freddo, con temperature sotto zero, senza telefono provviste.

A fianco dell’escursionista, il suo piccolo cane meticcio: “Se sono vivo è anche grazie ad Ash”

Cane Ash

Per ripararsi dal freddo avrebbe usato oltre una coperta termina, volata via a causa del freddo, anche una cartina topografica. Cosciente, avrebbe provato anche a raggiungere il torrente più vicino per dissetarsi ma nonostante avesse costruito con dei rami una stampella per potersi muovere, il dolore glielo avrebbe impedito.

Accanto a lui il suo cane: “Se sono vivo è anche grazie ad Ash“. Queste le parole di Michele. Ritrovato miracolosamente vivo dal Soccorso alpino di Udine, sul tracciato di una pista forestale della Val Venzonassa, in Friuli, il 33enne si trova adesso ricoverato in ospedale. Inseme a lui, recuperato anche il piccolo Ash, che si è rimesso in forze e sta bene.