Bimbo gioca per la prima volta con neve: morto per il gelo e il blackout in casa

morto per ipotermiaUn bambino di 11 anni che non aveva mai visto la neve è stato trovato morto nel proprio letto dai genitori. Avevano dormito senza riscaldamento a causa del blackout

La storica ondata di gelo che ha investito il Texas non ha soltanto provocato danni e disagi ma ha gettato nel lutto anche diverse famiglie. Una di queste, residente a Conroe, piange la morte di un ragazzino di soli 11 anni, deceduto in seguito al blackout che ha lasciato la loro abitazione al gelo. Cristian Pavon, 11 anni, originario dell’Honduras, non aveva mai visto la neve. Quindi vederlo per la prima volta lunedì scorso è stato emozionante. “Ha detto a sua madre di fare un video di lui nella neve e di fotografarlo e quelli sono gli ultimi ricordi che ha di lui”, ha detto Jaliza Yera, la zia di Cristian.

Insieme alla neve è infatti arrivato un freddo estremo e al calar della sera il gelo si è fatto insopportabile, tanto più che a causa del blackout elettrico la famiglia è rimasta senza corrente da domenica sera a lunedì sera. “Faceva molto freddo e quella notte tremavano tutti”, ha detto Yera. Nel cuore della notte, il patrigno di Cristian si è svegliato e ha controllato i bambini. “Si è assicurato che stessero bene. Respiravano ancora. Li ha coperti, li ha accarezzati e si è riaddormentato”, ha detto la donna.

Mamma e papà pensavano stesse dormendo fino a tardi

Il giorno successivo, la famiglia pensava che Cristian stesse dormendo, ma quando hanno provato a svegliarlo si sono resi conto che non rispondeva. È accaduto intorno alle 14.30 : a quel punto hanno chiamato Yera che li ha raggiunti. Gli è stata fatta la rianimazione cardio polmonare fino all’arrivo dei vigili del fuoco che hanno valutato le condizioni del piccolo e nell’arco di una manciata di minuti hanno detto loro che purtroppo il bambino era deceduto. Sua zia ha confermato a ABC13 che il piccolo non aveva patologie: ritengono dunque che il freddo intenso sia stato un fattore determinante e che dunque possa essere deceduto per ipotermia anche se solo un’autopsia potrà confermarlo o meno.

LEGGI ANCHE =>> Morto a 20 anni travolto da una valanga: la tragedia di Matteo Gresta

“Ho il cuore spezzato, non avrei mai immaginato che tutto questo sarebbe successo”. La famiglia di Cristian ha avviato un GoFundMe per aiutare a rimandare il suo corpo in Honduras perchè i suoi nonni possano salutarlo, un’ultima volta. Il bambino aveva detto a sua madre che voleva vederli. “Lei gli diceva sempre che un giorno avrebbe visto i suoi nonni”.