Il marito muore di Covid: pochi giorni dopo gli va a fuoco la casa durante l’ondata di gelo

famiglia perde il padre e marito

Una famiglia ancora in lutto per la morte del marito e padre, ha dovuto fare i conti con il rogo che ha distrutto la loro casa nel bel mezzo di una ondata di gelo

A tre settimane dalla morte per Covid del marito e padre hanno perso anche la loro casa a causa di un incendio, mentre cercavano di riscaldarsi dall’ondata di gelo che ha investito il Paese. È doppiamente drammatica la storia di Stephanie Rubio e dei suoi tre figli che si sono ritrovati con il cuore spezzato due volte in poco più di venti giorni. Robert, marito di Stephanie, è infatti venuto a mancare il 28 gennaio per complicazioni legate al Covid.19, dopo aver trascorso otto giorni in ospedale. E martedì scorso la famiglia ha perso la casa, e con essa tutti i ricordi dell’uomo, in seguito ad un devastante rogo. Ci troviamo in Texas dove la tempesta glaciale ha fatto letteralmente crollare le temperature portandole decine di gradi al di sotto dello zero, creando imponenti blackout in gran parte dello stato che hanno obbligato migliaia di famiglie a vivere senza elettricità, riscaldamento e acqua. Tra loro anche la famiglia Rubio, che abita a Fort Davis, a circa 150 miglia a est di Odessa: dalle 4 del mattino di lunedì sono rimasti senza corrente.

Il maxi rogo forse innescato dal camino

Per cercare di creare un po’ di calore Stephanie e i suoi figli hanno utilizzato della legna da ardere per alimentare il camino. Ma martedì pomeriggio la donna e Levi, il figlio più giovane di 15 anni, sono usciti per andare a raccogliere legna da ardere in un negozio all’angolo. E dal parcheggio del negozio hanno iniziato a vedere strane nuvole di fumo mentre Levi riceveva una telefonata da un amico che gli segnalava che la loro casa aveva appena preso fuoco. A casa intanto Blake, 16 anni, ha svegliato Allison, 22 anni, dopo essersi accorto dell’enorme quantità di fumo. “Siamo corsi a casa ed era tutta coperta di fumo, mia figlia è scappata portando con sè solo una foto del padre che abbiamo ricevuto dall’impresa di pompe funebri. Non aveva nemmeno le scarpe”. I vigili del fuoco non sono ancora riusciti a determinare la causa ufficiale dell’incendio ma la casa è andata completamente perduta.

LEGGI ANCHE =>> Ha prurito alla gola ma guarisce: 9 giorni dopo è positiva al Covid con sintomi più gravi

Robert e Stephanie avevano costruito quella casa, rimpiendola di amore e bei ricordi, nel corso dei loro 20 anni di relazione. Nella famiglia il primo ad essere colpito dal Covid è stato Levi e, poco dopo, anche Blake e Robert hanno contratto il virus. Ognuno si è isolato nella propria stanza ma il virus si è diffuso ugualmente e ad avere la peggio, sviluppando la polmonite, è stato Robert. “Abbiamo sempre indossato mascherine e usato disinfettante per le mani. Ma purtroppo è successo ugualmente”. Robert è stato ricoverato il 19 gennaio ma in breve tempo è stato trasferito in un altro ospeale a Midland dove ha avuto un arresto cardiaco. Grande fan dei Dallas Cowboy, Robert amava fare volontariato nel mondo dello sport giovanile. “Era una persona amorevole, meravigliosa. Il sorriso sul suo volto era un sogno”.

Una raccolta fondi per aiutarli

La comunità ha sostenuto la famiglia ed è stata creata una raccolta fondi GoFundMe per aiutare la famiglia a ricostruire la propria vita. Nel frattempo sono stati ospitati in un appartamento vuoto con tre camere da letto: qui l’elettricità è stata ripristinata solo nel pomeriggio di mercoledì.