Invito al ballo scolastico con l’immagine di George Floyd: “Se dici sì mi togli il fiato”

assurdo invito al balloAvviata un’indagine interna in un istituto scolastico americano dopo la diffusione sui social di un invito al ballo nel quale si ironizza sulla morte di George Floyd

Quando è stata diffusa sui social è diventata immediatamente virale scatenando un’ondata di critiche, l’invito ad un ballo scolastico a sfondo ‘razzista’. Si tratta infatti di un cartello sul quale è stata disegnata l’immagine di George Floyd ed il messaggio, “Se venissi da Sadie con me mi toglieresti il fiato“, indiretto riferimento al metodo brutale con il quale un agente ha tolto la vita all’afroamericano nel maggio 2020, quando Floyd chiese aria per diversi minuti mentre l’ufficiale bianco Derek Chauvin, ora accusato di omicidio, gli premeva il ginocchio sul collo senza dargli la possibilità di respirare. Immediatamente sono state avviate immagini interne ad un distretto scolastico di Las Vegas per identificare l’autore dell’assurdo disegno razzista usato per l’invito ad un ballo.

“Prendiamo molto sul serio casi come questo”

Jshauntae Marshall, cofondatore di No Racism in School, ha detto che nelle scuole c’è tolleranza zero per il razzismo e che l’ignoranza non è una scusa. “Siamo indignati, mi sono sentito molto arrabbiato e allo stesso tempo triste. È una pillola davvero difficile da mandare giù e dobbiamo digerirla ogni volta che succede qualcosa del genere”. L’Anti-Defamation League ha sottolineato che l’istruzione è essenziale affinchè situazioni come questa scompaiano: “Dobbiamo parlare di più ai nostri figli del pregiudizio e della discriminazione in tutte le sue forme. Dobbiamo parlare delle nostre differenze per valorizzarle ed esaltarle”, ha detto Jolie Brislin.

LEGGI ANCHE =>> George Floyd, rilasciato su cauzione di un milione di dollari l’ex agente che lo ha ucciso

I funzionari del distretto scolastico della contea di Clark hanno dichiarato di essere a conoscenza dell’incidente e hanno promesso di agire con severità. I genitori della Foothill High School, dove è avvenuto l’incidente, hanno ricevuto una lettera in cui si afferma che il campus non tollererà comportamenti razzisti insensibili.