Giorgia resta sola: perde mamma e sorella per Covid, 3 anni fa era morto il padre

morte mamma sorella e padreUna 24enne si è ritrovata senza più la famiglia e con molti debiti: il padre è morto tre anni fa per un cancro. Recentemente sono decedute la madre e la sorella a causa del Coronavirus

Sola nell’arco di poco più di tre anni e anche a causa del Covid. È commovente la storia di Giorgia, che in poche ore ha visto morire le due figure più importanti della sua vita, la mamma Mariangela e la sorella Sara, entrambe stroncate dal Covid. La notizia è divenuta di dominio pubblico dopo che la migliore amica della 24enne, Federica, ha deciso di organizzare su GoFundMe una raccolta fondi per aiutarla a superare il terribile lutto e andare avanti. Perchè già tre anni fa la ragazza aveva dovuto fare i conti con un altro lutto, quello del padre, morto in seguito ad un tumore all’intestino. Da allora si era rimboccata le maniche per gestire, insieme alla sorella e alla madre, l’enoteca Nuovo Ciabot di Acqui Terme, in provincia di Alessandria. Il locale in Corso Italia gestito da sole donne era molto conosciuto e apprezzato, e le tre erano molto unite e lavoravano con grande energia per potersi mantenere e andare avanti. Ora però Giorgia è rimasta completamente sola e, oltre al tremendo lutto, deve anche fare i conti con l’enorme quantità di debiti da gestire, conseguenza della pandemia di Covid e delle inevitabili chiusure.

LEGGI ANCHE =>> Contagiato da variante del Covid dopo la prima dose di vaccino: è morto a 52 anni

Avviata una raccolta fondi per aiutarla

“Un aiuto per Gio” è il nome della raccolta fondi organizzata per aiutarla: “Giorgia – spiega l’amica – la madre e la sorella gestivano l’enoteca Nuovo Ciabot che purtroppo a causa delle difficoltà dovute alla pandemia è rimasta chiuso per quasi un anno. Al dolore inimmaginabile e all’enorme difficoltà quindi si aggiungono anche grossi debiti”.
Nell’arco di una manciata di giorni, grazie alle condivisioni, migliaia di persone hanno visto la campagna di crowdfunding e in 564 hanno donato, raccogliendo quasi 21mila euro su un obiettivo di 25mila. La somma verrà poi donata a Giorgia per ripartire: “A 24 anni dovrebbero essere altre le preoccupazioni di una ragazza – conclude Federica – e nessuno dovrebbe conoscere il dolore che provoca una tale tragedia”.