Trump contro gli atleti transgender: “Di questo passo gli sport femminili moriranno”

Alla conferenza dei conservatori americani a Orlando, Donald Trump ha attaccato gli atleti transgender e l’energia eolica.

L’ex Presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, continua a far discutere con alcune dichiarazioni forti. Nel corso del discorso tenuto ieri alla conferenza dei conservatori americani (Cpac), nei pressi di Orlando in Florida, Trump ha attaccato gli atleti transgender: “Se gli atleti transgender continueranno a gareggiare, se questo non cambierà, gli sport femminili moriranno”.

E ancora: “Dobbiamo proteggere l’integrità dello sport femminile costretto a competere con chi è nato biologicamente maschio. Molti nuovi record sono stati battuti nello sport femminile, troppi sono stati frantumati. Le giovani atlete sono furiose perché sono adesso costrette a competere contro chi è biologicamente nato maschio”.

Trump contro gli atleti transgender: “Dobbiamo proteggere l’integrità dello sport femminile costretto a competere con chi è nato biologicamente maschio”

Probabilmente questo attacco contro il mondo transgender è un chiaro riferimento alla politica del presidente Joe Biden. Quest’ultimo, infatti, sta espandendo le protezioni e i diritti nei confronti della comunità transgender. La scorsa settimana, infatti, alla Camera del Congresso americano è stato votato l’Equality Act.

Durante il discorso, Trump non si è limitato a queste pesanti dichiarazioni. Egli, infatti, ha attaccato l’energia eolica. Egli ha ribadito di non averla mai capita, perché molto rumorosa. Inoltre, secondo Trump le pale eoliche ucciderebbero gli uccelli: “Andate sotto le turbine, è un cimitero di volatili”.

Trump, inoltre, non ha escluso di ricandidarsi alle presidenziali del 2024.