Corona deve tornare in carcere. Su Instagram insulta la magistratura e si ferisce ai polsi – VIDEO

Il tribunale di Sorveglianza di Milano ha revocato i domiciliari a Fabrizio Corona. L’ex reporter ora dovrà tornare dietro le sbarre.

Non c’è pace per Fabrizio Corona. L’ex reporter, accusato di vari reati in diversi procedimenti penali, dovrà tornare in carcere e lasciare gli arresti domiciliari. Questa l decisione del tribunale di Sorveglianza di Milano.

Il legale di Corona, Ivano Chiesa, ha informato che l’ex agente fotografico “si è ferito ai polsi”, una volta ricevuta la notizia.

Corona, in seguito, ha pubblicato un video sul suo canale Instagram. L’ex agente fotografico appare con il volto sporco di sangue. Queste le sue parole d’accusa contro la magistratura: “Adesso vi faccio vedere come si combatte. Ingiustizia. Pronto a dare la mia vita in questo Paese ingiusto”.

Fabrizio Corona contro i giudici: “Adesso vi faccio vedere come si combatte. Ingiustizia”

Lo sfogo è rivolto ai due procuratori – il giudice Marina Corti e il procuratore generale Antonio Lamanna – che hanno chiesto il suo ritorno in galera. Nel video Corona si esprime con dure parole verso di loro: “Dottoressa Corti e Lamanna questo è solo l’inizio. Quanto è vero Dio che sacrificherò la mia vita per togliervi da quelle sedie. Che venga il presidente del Tribunale di Sorveglianza, che guardi gli atti”.

Corona ha ancora da scontare 2 anni e 6 mesi e dovrebbe tornare libero solo nel 2023.

Ecco alcuni estratti video su questo episodio: