Addio ad un grande maestro: muore Marco Sciaccaluga, colonna portante del Teatro Stabile di Genova

Marco Sciaccaluga

Il mondo dello spettacolo e della cultura dice addio a Marco Sciaccaluga, attore, regista e colonna portante del “Teatro Stabile” di Genova. Si è spento all’età di 67 anni, a causa di una grave malattia.

All’età di 22 anni, debutta alla regia con la prima nazionale dell’opera di  Schaeffer, “Equus”. Nel 2019 decide di andare in pensione, restando comunque legato alla guida della scuola di recitazione, dove lui stesso si era formato. Un legame che non è mai cambiato nel tempo.

Nel corso della suoi cinquant’anni di carriera, ha portato sul palco diversi spettacoli e ha lavorato con innumerevoli attori, da Gabriele Lavia a Eros Pagni sino ai volti emergenti di: Orietta Notari, Alice Arcuri, Gianluca Gobbi, Roberto Serpi, Alberto Giusta e Barbara Moselli.

“Si è spenta una luce in teatro”

Tra i suoi spettacoli preferiti sicuramente spiccano:”Re Lear“,”Morte di un commesso viaggiatore“, “Svet“, “Un mese in campagna” e “Un nemico del popolo“. Con queste parole l’assessore comunale alla Cultura della città di Genova, Barbara Grosso, ha voluto così porgere le condoglianze alla famiglia: “Oggi Genova ha perso un grande artista“.

Solidarietà e cordoglio anche dal Teatro Nazionale di Genova: ” Si è spenta una luce in teatro. Abbiamo perso un Maestro. Ciao Marco“. La salma verrà esposta venerdì 12 marzo al Teatro Ivo Chiesa per il saluto pubblico, mentre sabato 13 marzo, l’omaggio sempre sul palco in teatro.