America’s Cup, Luna Rossa non molla, lotta alla pari con gli strafavoriti neozelandesi 3-3

Luna Rossa c’è. Al termine della terza giornata della Coppa America, l’imbarcazione del team di Prada si porta sul 3-3 contro i campioni in carica del team New Zealand, vincendo la prima regata e perdendo la seconda. Domani altre due sfide, vincerà l’imbarcazione che per prima arriverà a sette trionfi.

Nella Baia di Auckland il clima è surreale, centinaia di barche hanno circondato il campo di gara nel golfo di Hauraki e migliaia di persone hanno seguito l’evento nei maxi-schermi del ‘villaggio’ dell’America’s Cup. In Nuova Zelanda l’allarme covid è ormai ridotto ai minimi termini e si respira l’aria antica del grande appuntamento. In gara 5 Luna Rossa è partita fortissimo, acquisendo nelle prime virate una trentina di secondi di vantaggio. La mossa del doppio timoniere sembra aver spiazzato New Zealand, James Spithill e Francesco Bruni non sbagliano una manovra, costringendo i campioni ad un disperato inseguimento. L’imbarcazione italiana gestisce alla grande tutta la regata, tagliando per prima il traguardo con un vantaggio di 18 secondi.

Gara 6 si svolge in modo diametralmente opposto. Luna Rossa sbaglia la partenza, mentre i ‘Kiwi’ trovano immediatamente il vento e schizzano a velocità stratosferica. Nelle seconda regata i neozelandesi compiono una vera prova di forza, mostrando la straordinaria velocità del loro scafo e chiudendo a 1 minuto e 41 secondi di distacco.

Domani altre due prove, con il team Prada pronto a giocarsi tutte le sue carte per raggiungere il prestigioso trofeo. L’America’s Cup è la più antica competizione velistica del mondo, nata addirittura nel 1851 e vincerla è la massima aspirazione di tutti coloro che si cimentano in questo sport.